Pamela Mastropietro uccisa e fatta a pezzi a 18 anni: al via il processo

A poco più di un anno dall’omicidio di Pamela Mastropietro, la diciottenne romana fatta a pezzi e ritrovata cadavere in due trolley vicino Macerata, si apre nella mattina di oggi, mercoledì 13 febbraio, il processo a Innocent Oseghale, il nigeriano accusato di omicidio e occultamento di cadavere. L’udienza, che si svolge in Corte d’Assise di Macerata, deve valutare quando accade a partire dal 30 gennaio 2018 quando la giovane si allontana dalla comunità Pars di Corridonia.

Le prove a carico

Il corpo della ragazza romana viene in due valigie abbandonate nella zona industriale di Pollenza. Le indagini si stringono subito su un uomo di 29 anni, Oseghale. A casa sua vengono trovati i vestiti della vittima sporchi di sangue, e altre tracce ematiche, nonché uno scontrino di una farmacia, poco distante da lì dove Pamela aveva precedentemente acquistato una siringa.

La confessione

Qualche giorno dopo vengono fermati altri due nigeriani Desmond Lucky e Lucky Amelia, con l’accusa di omicidio, vilipendio e occultamento di cadavere, in concorso con Oseghale. Nei confronti di questi ultimi due però il quadro accusatorio si smonta, vengono scagionati dall’accusa di omicidio e restano in carcere per spaccio. Oseghale dal canto suo continua ad affermare di aver fatto a pezzi Pamela, ma di non aver né violentato né ucciso la ragazza, morta secondo la sua versione per overdose.

Pamela, Oseghale confessa: “L’ho fatta a pezzi, ma è morta di overdose”, le notizie del 1° agosto 2018

Inocent Oseghale ha confessato. Il nigeriano ha ammesso oggi di avere fatto a pezzi il corpo di Pamela Mastropietro, la diciottenne romana uccisa e smembrata a Macerata il 30 gennaio scorso. Il nigeriano, 29 anni, accusato di omicidio, vilipendio e distruzione di cadavere, ha detto ai magistrati della Procura di Macerata, che lo hanno interrogato nuovamente nel carcere di Marino del Tronto la sua verità.

Secondo Oseghale (nella foto qui sora), assistito dagli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, Pamela sarebbe morta per un malore dopo avere assunto droga in casa del nigeriano (nella foto sotto).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto