Il Volo vince il 65° Festival di Sanremo

Il Volo vince il 65° Festival di Sanremo, con un’operazione furbissima. Tutto come previsto per i tre giovani tenori.

Al secondo posto Nek, che solo epr un errore era stato eslcuso dai primi tre di questa edizione.

Malika Ayane è soltanto terza. Peccato, è sempre brave e sempre non premiata abbastanza nelle rassegna canore. Ma il pubblico la pensa diversaente, quando compra i Cd o scarica la musica da Internet.

La vittoria de Il Volo era stata ampiamente prevista.

 

I tre finalisti

Sono rimasti in tre i possibili vincitori del 65° Festival di Sanremo, quando si è già arrivati alla notte della domenica. Alle 0,30 le giurie lanciano – dopo qualche esitazione – i nomi dei primi tre, che si affronteranno nella finalissima.

I primi tre sono da trovare tra Il Volo, Nek e Malika Ayane.

Nek vince il premio per il miglior arrangiamento e quello dedicto a Lucio Dalla. Il premio Mia Martini è vinto invece da Malika Ayane,  conferma del grande equilibrio di questa edizione.

Nek era stato indicato da Carlo Conti, con un grave errore, al nono posto, dove c’er ainvece Nina Zilli. Ma il conduttore si è fermato e Nek è stato ricollocato, con tante scuse, tra i primi tre.

Poi ha deciso il televoto.

 

Patetiche le dediche a Carlo Conti

Patetiche le dediche di Rosio, Arisa e Emma a Carlo Conti “perfetto capitano”. Un melenso di cui si poteva tranquillamentoe fare a meno. Pessimi gli autori su questa parte del Festival.

Carlo Conti, ovviamente, ringrazia.

 

aaaaavolo

Il Volo: una partecipazione molto furba

È stata stsudiata accuratamente a tavolino la partecipazione del trio de Il Volo, che vuole ripercorrere a Sanremo la strada aperta da Andrea Bocelli.. Ma “Grande amore”, la canzone proposta dia tre giovani tenori, “acchiappa” terribilmente anche per l’esecuzione e le coreografie, sostenute dall’orchesta.

Televotanti e giurie di qualità si scontreranno fino alla fine. Ovviamente loro sono i prediletti del televoto.

 

aaaamalika

Malika Ayane; giustizia sarà fatta?

Malika, da anni, è una delle più brave  cantanti presenti sulla scena italiana. “Adesso qui (Nostalgico presente)” potrebbe mettere d’accordo critica e pubblica e risarcirla per qualche mancato riconoscimento sanremese del passato.

Resta il dubbio che Malika Ayane sia troppo raffinata per Sanremo.

 

E se la spuntasse Nek?

A 18 anni da “Laura non c’è”, Nek ha ritrovato un’altra canzone bella e orecchiabiel: “Fatti avanti amore”. Potrebbe andargli bene, perché il brano è “travolgente e orecchiabule ” (sempre Luzzatto Fegiz). Potrebbe mettere d’accordo televoto e giurie di qualità e diventare la sorpesa di questa edizione.

Questo è il video della bella canzone di Nek.

 

Giovanni Caccamo vince tra i giovani

Serata di premi e di esclusioni la quarta del 65° Festival di Sanremo. Dopo la vittoria di Giovanni Caccamo tra i giovani, tra i 20 big – che sono tornati a esibirsi tutti – ne sono stati penalizzati quattro, che non parteciperanno alla finale di stasera (bisogna scrivere così, visto che ormai è passata da un pezzo la mezzanotte).

Ascolti ancora molto elevati: sfiorano il 48%, totalizzando 9.857.000, meglio della quarta serata del seconda Festival di Fazio e Littizetto e peggio del loro primo Festival di Sanremo insieme.

Comunque per la Rai è una media di tutto rispetto.

Intanto si parla molto dei favoriti, che – nelle ultime ore – sembrano quattro: Chiara, Il Volo, Malika Ayane e Nek.

 

Gli eliminati

I primi eliminati sono Biggio e Mandelli, forse con una canzone troppo originale per Sanremo. Anche Laura Fabian, grande artista internazionale, non parteciperà alla finale di Sanremo.

aaaannat

Eliminato anche Raf, che dopo 24 anni è tornato al Festival e il pubblico dell’Ariston fischia, come aveva già fatto per la Fabian. E la Tatangelo (nella foto) completa il quartetto, anche stavolta nel dissenso forte del teatro del Festival. E dissenso anche dall’Australia, da dove arriva inattesa la solidarietà dell’ex nemica Laura Pausini.

La serata si chiude con Giovanni Caccamo che canta il brano che gli ha dato al vittoria e lo dedica al papà.

Qui trovate tutti i video della quarta serata.

 

Gli ospiti di stasera

Molti e importanti gli ospiti dell’ultima serata. Ci saranno Gianna Nannini, la Pfm, Giorgio Panariello, Enrico Ruggeri, il cast del Musical Romeo e Giulietta, Ed Sheeran, Will Smith e Margot Robbie.

 

I favoriti per la vittoria finale

In gara, quindi, stasera restano sedici campioni. Nina Zilli è tra le favorite, anche dopo l’esibizione di ieri sera, per la vittoria finale, ma molte simpatie vanno anche a Malika Ayane e Nek che giovedì ha vinto la serata delle cover, con un’ottima interpretazione di Se telefonanando. A questi nomi bisogna aggiungere quelli dei tre tenori del Volo.

Si diceva che a rischio eliminazione fossero Alex Britti e Anna Tatangelo, ma nessuno ci aveva creduto.

Invece la “profezia” per la brava e bella Anna – che forse non ha avuto a disposizione il brano giusto – si è avverata. Alex, invece, che ha cantato una delle canzoni migliori, si è salvato.

 

I big in gara per la vittoria

 

Questi sono i big in gara per la vittoria finale. Sono in ordine alfabetico. L’ordine di apaprizione non è stato ancora comunicato.

 

Annalisa – Una finestra tra le stelleBianca Atzei – Il solo al mondoMalika Ayane – Adesso e qui (nostalgico presente)Alex Britti – Un attimo importanteChiara – StraordinarioDear Jack – Il mondo esplode tranne noiGrazia Di Michele e Mauro Coruzzi  – Io sono una finestraLorenzo Fragola – Siamo ugualiIrene Grandi – Un vento senza nomeGianluca Grignani – Sogni infrantiIl Volo – Grande amoreMarco Masini – Che Giorno èMoreno – Oggi ti parlo cosìNek – Fatti avanti amoreNesli – Buona fortuna amoreNina Zilli – Sola
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto