Usa, bufera social su Netflix per il film Cuties: sessualizza adolescenti

Netflix finisce nel mirino negli Stati Uniti con l’accusa di sessualizzare delle ragazzine. L’oggetto della discordia si chiama “Cuties”, il nuovo film che ha debuttato sulla piattaforma online lo scorso nove settembre.

È la storia di una ragazzina di origini senegalesi a Parigi che vive come una doppia vita, a casa costretta ad adeguarsi alla cultura mussulmana, a scuola affascinata dal modo di vivere all’occidentale.
Sesso e adolescenti

Tuttavia il pubblico americano ha percepito la storia come una sessualizzazione di adolescenti e per questo ha invitato a boicottare Netflix invitanti a cancellare l’abbonamento.
L’hashtag #cancelnetflix è diventata virale sui social media. La protesta si è spostata anche su Change.org e la petizione contro il gigante di streaming ha superato le 600 mila sottoscrizioni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto