Omicidio-suicidio nel Pesarese: strangola la ex moglie di 42 anni e si impicca

Il corpo della donna di 42 anni era riverso sul pavimento del bagno con un asciugamano intorno al collo, usato con ogni probabilità per strangolarla. Quello del marito è stato trovato nel capanno nel cortile di casa: l’uomo, 47 anni, si era impiccato. Una scena che porta gli inquirenti all’ipotesi di un omicidio-suicidio. è accaduto nella serata di ieri, domenica 11 agosto, a Santa Veneranda, popoloso borgo alle porte di Pesaro.

L’allarme delle figlie

Sono state le giovani figlie di Maria e Andrei Cegolea, che si trovano in vacanza in Moldavia, a preoccuparsi non ricevendo risposta alle tante telefonate fatte ai genitori durante la giornata. Nella casa di via Chiaramonti a Santa Veneranda, racconta la stampa locale, dominava ormai il silenzio. I vicini che abitano al piano di sopra erano usciti di casa per una giornata al mare, e solo al loro rientro, in serata, hanno notato la presenza di alcuni parenti della coppia moldava, allertati proprio dalle figlie.

Lei prima picchiata

La donna, si diceva, con ogni probabilità è stata strangolata ma si attende l’autopsia per la conferma, visto che sulle braccia di Maria erano presenti molte ecchimosi. Non risultano denunce a carico del marito Andrei, ma a quanto si apprende la donna aveva raccontato ai parenti degli atteggiamenti violenti dell’uomo. I due erano separati da un anno, riferisce l’Ansa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto