Tragedia per il campione di sci Bode Miller: annegata la figlia di 19 mesi

Tragedia per l’ex sciatore statunitense Bode Miller. L’oro olimpico a Vancouver 2010 ha perso la figlia di appena 19 mesi annegata in piscina durante una festa a cui erano presenti entrambi i genitori. Dalle ricostruzioni la bambina è caduta in acqua ma nonostante gli immediati soccorsi per rianimarla non c’è stato nulla da fare. Lo riferisce il capitano dei vigili del fuoco Tony Bommarito. La bambina è deceduta all’ospedale di Orange County, nel sud della California.

L’annuncio su Instagram

Emeline Miller era la secondogenita del campione di sci e della moglie, la campionessa di pallavolo Morgan Beck (nella foto sotto insieme al marito), sposata nel 2012. L’incidente è avvenuto sabato sera in una villa. “Siamo più che devastati”, ha scritto Miller su Instagram, “la nostra bimba Emmy è morta. Mai nella vita avrei potuto pensare di provare un dolore simile”.

Aperta un’inchiesta

La polizia ha aperto un’inchiesta. La federazione statunitense di sci ha twittato un messaggio di condoglianze a Miller e alla sua famiglia. Bode Miller è stato lo sciatore più vincente nella storia degli Stati Uniti, con 33 vittorie in Coppa del Mondo, 6 medaglie olimpiche e 4 ori mondiali. Si è ritirato ufficialmente qualche mese fa. Miller che ha altri tre figli, ha chiesto il rispetto della privacy.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto