Papa Francesco: “Non abbiate paura”

Papa Francesco a San Pietro ieri sera, dove, all’Altare della Cattedra, ha presieduto la solenne Veglia Pasquale.

La liturgia in cui si annuncia la Resurrezione di Cristo è considerata la più solenne dell’anno, ma come tutte le altre di questa Settimana Santa ha luogo senza la partecipazione di fedeli, per le disposizioni anti-contagio da Coronavirus. Anche il suo svolgimento è stato modificato e in qualche modo snellito. Il rito della Benedizione del fuoco si svolge ai piedi dell’Altare della Confessione. La processione iniziale procede dall’Altare della Confessione a quello della Cattedra passando dal lato dell’Altare di San Giuseppe.

Omessa la preparazione del cero

Per l’emergenza sanitaria in atto viene omessa la preparazione del Cero pasquale, così come l’accensione dei lumini ai presenti. Al canto del Gloria, si tiene la progressiva accensione della Basilica, fino all’illuminazione completa.

Nel corso della cerimonia, infine, non hanno luogo i battesimi, restando la sola Rinnovazione delle promesse battesimali.

“Non abbiate paura – ha detto Francesco – non temete’: ecco ‘l’annuncio di speranza’. È per noi, oggi. Sono le parole che Dio ci ripete nella notte che stiamo attraversando. Stanotte conquistiamo un diritto fondamentale, che non ci sarà tolto: ‘il diritto alla speranza’. In ogni regione di quell’umanità a cui apparteniamo e che ci appartiene, perché tutti siamo fratelli e sorelle, portiamo il canto della vita! Mettiamo a tacere le grida di morte, basta guerre! Si fermino la produzione e il commercio delle armi, perché di pane e non di fucili abbiamo bisogno. Cessino gli aborti, che uccidono la vita innocente. Si aprano i cuori di chi ha, per riempire le mani vuote di chi è privo del necessario”.

Stamattina alle 11 Francesco celebrerà la messa della Resurrezione di Cristo. Al termine il Papa, che è il vescovo di Roma, impartirà la solenne benedizione Urbi et orbi.

 

Le notizie precedenti

 

L’emergenza Coronavirus scompagina i riti della Settimana Santa, ma non cancella la Pasqua. Ma lo fa in una forma inedita: le funzioni religiose saranno officiate a porte chiuse e i fedeli per la prima volta potranno seguire le celebrazioni solo via streaming. Lo stesso papa Francesco ha dovuto officiare la funzione della Domenica delle palme in una basilica di San Pietro praticamente deserta.

I canali del Vaticano

Le cerimonie della Settimana Santa, dunque, verranno trasmesse in diretta sulla home page del portale ufficiale d’informazione della Santa sede, Vatican news, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube. Rai Uno e Tv2000 trasmetteranno le celebrazioni pasquali.

Meditazioni e veglia

Le meditazioni delle 14 stazioni della Via Crucis sono affidate quest’anno alla parrocchia del carcere di massima sicurezza Due Palazzi di Padova: hanno ruotato attorno alle speranze, alle sofferenze, alle gioie e alle delusioni dei detenuti, delle guardie penitenziarie e degli educatori.

La Veglia di Pasqua inizierà sabato alle 21, mentre alle 11 di domenica Francesco celebrerà la messa della Resurrezione di Cristo. Al termine il vescovo di Roma impartirà la solenne benedizione Urbi et orbi.

Tra sabato e domenica la Sacra Sindone via social

Nella giornata di sabato, a dimostrazione dell’eccezionalità del momento, sarà venerabile, per la prima volta via social, la Sacra Sindone, conservata nel duomo di Torino. L’ultima ostensione del lenzuolo di lino, che secondo la pietà popolare avrebbe avvolto il cadavere di Gesù – gli esami del carbonio 14 nel 1988 hanno invece datato il telo fra il 1260 e il 1390 -, risale a due anni fa. Per Francesco la Sindone è “l’icona dell’amore più grande”. Infine, domenica Rai1 trasmetterà tutti i principali eventi, a iniziare dalla funzione delle 11 del papa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto