Codacons: arriva la stangata sulle uova di cioccolata, prezzi in aumento del 7%

Uova di Pasqua più “salate”. Lo denuncia il Codacons che sta registrando rincari medi del 7% rispetto allo scorso anno. Listini in aumento si registrano però anche per altri prodotti tipici del periodo, dalla classica colomba (+6%), al salame corallina (+4%) e all’abbacchio (+3%). Una situazione che porterà gli italiani a spendere 430 milioni di euro, secondo le stima del Codacons.

Le ragioni del rincaro

Ad alimentare la corsa al rialzo dei listini è prima di tutto la crisi internazionale che da mesi ha colpito i paesi produttori di cacao, con Costa d’Avorio e Ghana in testa. Ma i prezzi crescono anche per effetto del caro benzina (oggi alla pompa un litro di verde costa l’11% in più rispetto ad aprile 2016) che incide non solo sui costi di trasporto ma anche su quelli di produzione.

Come risparmiare comprando bene

Per aiutare le famiglie a risparmiare e fare acquisti in sicurezza, il Codacons ricorda che è importante scegliere il negozio in cui fare gli acquisti: per colombe e uova di Pasqua i più convenienti sono gli hard discount (si risparmia fino al 50%) e gli ipermercati (-30%). Occhio anche agli ingredienti. Il cioccolato deve contenere cacao in polvere e burro di cacao (pasta di cacao), zucchero, latte in polvere, aromatizzanti naturali. La colomba, invece, farina, zucchero, uova, burro e canditi. L’unico strumento per valutare la qualità’ a scatola chiusa è l’etichetta, da leggere con attenzione.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto