Street art: Blu cancella i suoi murales a Bologna, Wu Ming: “Mostra dal 18 marzo”

Dopo Berlino, Bologna. Lo street artist Blu, che già ha cancellato suoi murales nella capitale tedesca, ha deciso di far scomparire anche tutti i suoi lavori sparsi in giro a Bologna. In mattinata si è radunata una piccola folla davanti al suo dipinto più conosciuto, la “battaglia” che adorna il centro sociale Xm24, mentre una “squadra” di imbianchini lavorava accompagnata dalla musica della Banda Roncati.

“A Bologna non ci sarò finche i magnati magneranno”

Sul proprio blog Blu oggi scrive: “A Bologna non c’è più Blu e non ci sarà più finché i magnati magneranno. Per ringraziamenti o lamentele sapete a chi rivolgervi”.

aaaawuming

Wu Ming: “Una mostra il 18 marzo”

Il collettivo di scrittori Wu Ming ha rilanciato l’evento spiegando che si tratta di una iniziativa in vista del 18 marzo quando aprirà la mostra “Street Art. Banksy & Co.” che, promossa da Genus Bononiae con la Fondazione Carisbo, espone anche opere staccate da diversi muri cittadini, “con l’obiettivo dichiarato di ‘salvarle dalla demolizione e preservarle dall’ingiuria del tempo’, trasformandole in pezzi da museo”.

La foto qui sopra è dal sito di Wu Ming.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto