Sidney: la Giorgi perde con la Kerber, dopo l’occasione sprecata da Fognini

Sidney non parla più italiano. Dopo l’inopinata sconfitta di Fognini, che dopo un set e mezzo a suo favore ha buttato via l’occasione che aveva contro il giovane russo Medvedev, anche Camila Giorgi deve arrendersi.

Ma la marchigiana aveva di fronte la ben più consistente Angelique Kerber, numero 12 al mondo. La sua socnfitta, più prevedibie, è apparsa comunque dignitosa: 6-2, 6-3 con una possibile ripresa dell’italiana nel secondo set.

L’avventura australiana comunque continua. Stanno per iniziare gli Australian Open, appuntamento chiave dell’inizio dell’anno tennistico per quando riguarda gli Slam.

Fognini sconfitto all’alba

Mattinata importante per il tennis italiano in Australia. All’alba Fabio Fognini sarò impegnato contro il diciannovenne russo Medvedev. La diretta è su Eurosport (canale 210 della piattaforma Sky), ma l’inizio – previsto per le 5 di questa mattina – è previsto solo dopo la conclsuione dell’incontsro precedente.

In realtà la sfida per la finale maschina è iniziata poco prima delle 6,30. E Fabio si porta subito in testa, con un break immediato subito dal russo. Il set si alza fino al 5-2 per lìitaliano. E si chiude sul 6-2. Finora tutto sotto controllo. Il set si è chiuso in meno di mezz’ora.

Un pessimo secondo set per Fabio

Anche il secondo set sembrava avviato verso una facile vittoria di Fabio. Ma sul 3-2 per l’italiano e 15-40 a sfavore di Medvedev, Fognini si smarriva e perdeva il filo del set, innervosendosi non poco anche col giudice di sedia, cosa sempre da evitare.

Il set finiva 6-4 per il russo e tutto tornava in gioco.

Si passa al terzo, decisivo, set e Fabio – ormai deocncentrato – riesce a perdere una semifinale vinta. Finisce 6-1 per Medvedev. I difetti di Fabio, con il passare degli anni, rimangono gli stessi. E così manca i passaggi decisivi della sua carriera.

Alle 9 in campo Camila contro la Kerber

Alle 9 italiane scenderà in campo, invece, Camila Giorgi, opposta alla tedesca Angelique Kerber per decidere chi andrà in finale. La Kerber, in questo momento, è numero 12 al mondo, favorita quindi sulla marchigiana che è appena entrata tra le prime 80. Ma Camila sta giocando il torneo di Sidney concentratissima. E, quando si verifica questo evento, tutto le è possibile.

Camila in forma straordinaria: le notizie dell’11 gennaio

Camila Giorgi è in una forma straordirnaria e la polacca Aga Radwanska se n’è accorta fin dal primo set, che la marchigiana ha chiuso con un perentorio 6-1. Stessa storia ha avuto il secondo: 6-2 per l’italiana.

Implacabile anche il servizio di Camila, che ha messo a segno diversi ace. Si attendono ora nuove conferme del suo stato di forma che l’ha portata a trionfare sulla tennista polacca, numero 4 del mondo.

Domani, in semifinale, l’attende un’altra big, la tedesca Angelique Kerber, numero 12 del ranking mondiale (nella foto qui sopra). Mai vista l’italiana così in forma e concentrata per più giorni. Finora una rivelazione, che la porta a guadagnare almeno 20 posti nella classifica mondilae (era diventata centesima).

La sfida Giorgi-Kerber andrà in onda domani mattina alle 9 (ora italiana) su Supertennis, canale 64 del Digitale terrestre.

Nell’altra semifinale femminile, l’australiana Daria Gavrilova, che ha approfittato del ritiro di Garbine Muguruza, affronterà la connazionale Ashleigh Barty, che ha sconfitto ai quarti di finale la ceca Barbora Strycova 6-3 6-2.

Finora già due successi importanti

Camila Giorgi – dopo due importanti successi nei primi due turni – torna in campo stamattina, alle 9 italiane, per i quarti di finale del “Sydney International”, torneo Wta Premier con un montepremi di 733,900 dollari in corso sul cemento della metropoli australiana, uno degli ultimi due appuntamenti prima degli Aus Open (l’altro è Hobart).

La tennista ventiseienne di Macerata, numero 100 del ranking Wta, passata attraverso le qualificazioni, dopo aver eliminato nel main draw Sloane Stephens e Petra Kvitova, si gioca un posto nelle semifinali con la polacca Agnieszka Radwanska, numero 28 del ranking mondiale. Uno a uno il bilancio dei precedenti, con la vittoria della tennista ventottenne di Cracovia negli ottavi di Wimbledon 2012 e il successo dell’azzurra in semifinale a Katowice nel 2015.

La Giorgi ha dimostrato fin qui di essere in gran forma. Bisognerà vedere se è riuscita a fare i conti con il suo difetto maggiore, che è la mancanza di continuità. Diretta su Supertennis (canale 64 del digitale terrestre) alle 9.

 

Fognini in semifinale, Lorenzi fuori

Va avanti Fabio Fognini nel ‘”Sydney International”, torneo Atp 250 dotato di un montepremi di 468.910 dollari in corso sui campi in cemento di Sydney, in Australia, uno dei due appuntamenti che precedono il primo Slam del 2018 (l’altro è Auckland).

Il trentenne di Arma di Taggia, numero 27 del ranking mondiale e quarta testa di serie, ha centrato l’ingresso nelle semifinali grazie al successo in rimonta per 6-7, 7-6, 6-2, dopo due ore e tre quarti di battaglia, sul francese Adrian Mannarino, numero 28 del ranking mondiale e quinta testa di serie, che si era aggiudicato gli ultimi due confronti con il numero uno azzurro (ora il bilancio è 2-2).

Fabio dovrebbe affrontare a partire dalle 5 di domani mattina il russo. La partita si giocherà non prima delle 5 (ora italiana) sulla Ken Rosewall Arena e sarà trasmessa in diretta tv e streaming su Eurosport.

 

Fabio domani contro Medvedev

Domani, Venerdì 12 gennaio, in semifinale il ligure troverà dall’altra parte della rete il russo Daniil Medvedev, numero 84 del ranking mondiale, passato attraverso le qualificazioni, che nei quarti ha eliminato con un doppio 6-3, in un’ora e 12 minuti di gioco, Paolo Lorenzi, numero 45 Atp. Fabio si è aggiudicato in due set lottati l’unico precedente contro il diciannovenne moscovita, disputato lo scorso anno al primo turno del Master 1000 di Cincinnati.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto