Stangata farmacie: la tariffa notturna aumenta del 100%

Tariffe raddoppiate per chi compra farmaci in orario notturno e aumenti dei prezzi anche per i preparati galenici. Lo stabilisce un decreto del ministro della Salute Beatrice Lorenzin che impone un +100% per il costo applicato dalle farmacie di turno: si passa dunque da 3,87 euro, stabilito nel 2007, a 7,5 per le strutture urbane e rurali “non sussidiate” (cioè di centri con oltre 3000 abitanti, che non hanno diritto a un’indennità). Nel caso di punti “sussidiati”, l’importo sale a 10 euro.

I preparati galenici

Lo scrive Il Fatto Quotidiano che riporta anche la questione dei farmaci galenici, preparati dei farmacisti e non prodotti dell’industria farmaceutica. “Il decreto del ministero”, scrive infatti Luciano Cerasa sul giornale in edicola oggi, lunedì 11 dicembre, “ha disposto un nuovo metodo di determinazione del prezzo in modo estemporaneo e integrale, sia per uso umano che veterinari”.

Incrementi a partire dal 40%

In particolare, il “ricalcolo” tiene conto del costo delle materie prime, delle tabelle di settore e dell’esperienza dei farmacisti, voce quest’ultima che potrebbe avere effetti incontrollati sui prezzi al banco. Le associazioni di categoria parlano di incrementi dal 40% al 100%.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto