Torino: settantenne uccide a pugni la moglie dopo un litigio e confessa

Ha ucciso a pugni la moglie di 70 anni al culmine di una lite. L’ennesimo caso di femminicidio si è consumato a Torino, in un appartamento di via Crevacuore 41, e l’uomo ha confessato intorno alle 5 di oggi, martedì 11 ottobre, al termine di un lungo interrogatorio durato tutta la notte, dopo che l’anziana era stata trovata priva di vita nel tardo pomeriggio di lunedì.

Aveva raccontato di averla trovata morta

In un primo momento, il marito, coetaneo della donna, aveva raccontato di aver trovato la moglie già morta al suo ritorno a casa. Per dare maggior credibilità alla sua messinscena, aveva chiamato il 118, ma i carabinieri non hanno creduto al suo racconto e lo hanno portato in caserma.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto