Pranzi e cene di Ferragosto, regole per non cadere negli stravizi

Arriva la festa più importante dell’estate e allora via libera alla convivialità.

Attenzione però a non eccedere con gli stravizi. Il conto arriva già il giorno dopo: 1 o 2 chili che difficilmente possono
essere nascosti da abiti coprenti, visto che è estate.

Un primo consiglio per evitare lo spiacevole inconveniente è semplice: evitare
di arrivare affamati nel pasto della festa.

 

Come non arrivare affamati a pranzo o a cena

Come? Innanzitutto, se l’appuntamento è per pranzo, si deve fare una sana colazione.

Se invece è una cena, non saltiamo mai la colazione, ma deve essere leggera e altrettanto light deve essere il pranzo.

 

Niente stuzzichini

Nel corso della giornata sono da evitare gli stuzzichini: niente patatine, salatini e tartine. Unica concessione è un pezzetto di formaggio, ricco di proteine.

 

Pane sotto controllo

Anche il consumo di pane va tenuto sotto controllo: sazia meno di quanto si pensi e abbondanti sono le calorie.

Quindi vanno scelti alimenti più sani e cucinati in modo leggero.

 

Al bando i fritti

Al bando invece i fritti e i piatti troppo conditi e ricchi di grassi saturi.

Meglio indirizzarsi su primi leggeri e secondi a base di carne o pesce grigliati.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto