F1: a Silverstone 1° Hamilton, poi la “buffonata” dei 10 secondi a Rosberg

A Silvestone vince Lewis Hamilton su Mercedes, al secondo posto l’altra Mercedes di Nico Rosberg, ma il podio viene ribaltato come la classifica mondiale dopo questa gara. Ora in testa passa Hamilton. Ma la decisione dlela giuria sa di beffa per tutot il mondo della Formula 1.

Nico Rosberg ha ottunuto, infatti, un aiuto non consentito, quello del suo box, per dirimere una questione tecnica legata al cambio della sua vettura. Da quest’anno non è più possibile. Penalizzato anche Sebastan Vettel: ma qui la sanzione è chiara: deve pagare una penalità di 5 secondi, per un sorpasso in cui ha “stretto” la Williams di Felipe Massa.

aaaaf1

Sotto il traguardo è passato terzo Max Vestappen (Red Bull), quara l’altra Red Bull, quella di Daniel Riccardo e quinta la Ferrari del neo-confermato Kimi Raikkobnen. Vettel finirà verso il 10° posto, ma ancora la posizione non è chiara. Si vedrà quando si sarà pronunciata la giuria sulle prime posizioni. Un’altra giornata no per la Ferrari, comunque.

 

Una penalizzazione beffa

Dopo le 19,30, quando la gara di Silverstone è finita da ore, arriva la penalizzazione di Rosberg e, come in Austria, è ridicola: solo 10 seocndi che fanno retrocedere il pilota Mercedes dal seocndo al terzo posto e mettono Verstappen sul seocndo gradino del podio. Ma ridicola rispetto all’entità della violazione dle pilota tedesco, che senz al’aiuto die box non avrebbe concluso la gara.

Se le regole doevono essere messe per essere aggirata, allora sarebbe meglio eliminarle.

 

Le Mercedes partono in Pole

Ancora Hamilton, ancora Rosberg, poi una seocnda fila tutta Red Bull e ce ne doveva essere una terza tutta Ferrari. Ma Sebastan Vettel ha dovuto ancora sostituire il cambio e partirà unidicesimo. La partenza avverrà con la pista bagnata. La pioggia, infatti, è caduta intorno alle 12,30 e le squadre dovrenno cambiare le gomme dlele qualifiche. Poi dovranno, probabilmente, tornare con l’assetto normale, perché è previsto che il tempo migliorerà a metà Gran premio. Una ragione in più per appassionarsi alla sfida tra i piloti Mercedes e gli altri.

Ma la patenza è con la safety car, cosa molto discussa dai piloti e anche dai commentatori tv perché si riduce lo spettacolo. Ma così si è deciso.

Questa l’intera griglia del Gran premio di Gran Bretagna (diretta tv su Sky Formula 1 alle 14).

a-autorossa

La griglia di partenza

  • Prima fila: Lewis Hamilton (Gbr/Mercedes) in 1’29.287 Nico Rosberg (Ger/Mercedes) 1’29.606
  • 2/a fila: Max Verstappen (Ola/Red Bull) 1’30.313 Daniel Ricciardo (Aus/Red Bull) 1’30.618
  • 3/a fila: Kimi Raikkonen (Fin/Ferrari) 1’30.881 Valtteri Bottas (Fin/Williams) 1’31.557
  • 4/a fila: Nico Hulkenberg (Ger/Force India) 1’31.920 Carlos Sainz (Spa/Toro Rosso) 1’31.989
  • 5/a fila: Fernando Alonso (Spa/McLaren) 1’32.343 Sergio Perez (Mex/Force India) 1’31.875
  • 6/a fila: *Sebastian Vettel (Ger/Ferrari) 1’31.490 Felipe Massa (Bra/Williams) 1’32.002
  • 7/a fila: Romain Grosjean (Fra/Haas) 1’32.050 Esteban Gutierrez (Mex/Haas) 1’32.241
  • 8/a fila: Daniil Kvyat (Rus/Toro Rosso) 1’32.306 Kevin Magnussen (Dan/Renault) 1’37.060
  • 9/a fila: Jenson Button (Gbr/McLaren) 1’32.788 Jolyon Palmer (Gbr/Renault) 1’32.905
  • 10/a fila: Rio Haryanto (Ind/Manor) 1’33.098 Pascal Wehrlein (Ger/Manor) 1’33.151
  • 11/a fila: Felipe Nasr (Bra/Sauber) 1’33.544 Marcus Ericsson (Sve/Sauber)

* Vettel penalizzato di 5 posizioni per sostituzione del cambio

 

Anche nelle terze libere Hamilton e Rosberg davanti a tutti

Lewis Hamilton e il compagno di squadra Nico Rosberg si confermano senza rivali anche nella terza sessione di prove libere del gran premio di Gran Bretagna. Il campione del mondo ha segnato il tempo di 1’30″904, precedendo di appena 63 millesimi il tedesco, che ieri aveva saltato la Fp2 per problemi al circuito idraulico della sua Mercedes.

Ferrari solo quinta e nona

Terzo e quarto crono per le Red Bull dell’australiano Daniel Ricciardo (1’31″488) e dell’olandese Max Verstappen (1’31″561), mentre le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno ottenuto il quinto e il non tempo (1’32″049 e 1’32″833). Il tedesco della Rossa è stato nuovamente costretto alla sostituzione del cambio e, come in Austria la settimana scorsa, sconterà la penalizzazione di 5 posti in griglia.

Incidente e pioggia per la sessione

La sessione è stata caratterizzata anche dalla pioggia e dall’incidente alla Sauber di Marcus Ericsson, che ha costretto ad uno stop di oltre un quarto d’ora per permettere la rimozione della vettura e la pulizia della pista. Apparentemente indenne il pilota svedese di 25 anni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto