Mika, dal 15 “No Place in Heaven”: “Ora lo dico in musica che sono gay” (video)

Esce il prossimo 15 giugno il nuovo disco della star di X Factor Mika, “No Place in Heaven”, non c’è posto in paradiso, e nuove date del suo tour sono già fissate, il 23 luglio a Taormina, il 25 a Cattolica, il 27 settembre al Forum di Assago, il 29 al Palalottomatica di Roma e il 30 al Mandela Forum di Firenze. Intanto, per lanciare il suo nuovo lavoro, afferma: “Forse è la prima volta in cui sono così libero, trasparente, chiaro e dritto. Non ho usato metafore per dire quello che sono”. E, come ha già dichiarato spesso, di certo non gli salta in mente di nascondere la sua omosessualità che, dalle parole, ora passa alla sua musica.

“È il momento del coming out dell’anima”

In un’intervista a Repubblica, aggiunge in proposito: “Io vengo dalla cultura libanese, nella quale parlare di cose intime è roba da vergognarsi. Adesso ho capito che la vera vergogna è tenerle dentro, certe cose. Anni fa parlavo di niente, tenevo tutto a distanza. Ora è il momento del coming out dell’anima, nel senso dell’uscire dal guscio, mettersi a nudo, che in fondo è molto più interessante che il coming out sessuale”. A sostenerlo in questa strada, hanno contribuito vivere in Italia e la partecipazione a X Factor.

“Mia madre mi avrebbe voluto diverso”

Basta dunque con le paure e basta con l’inadeguatezza rispetto alle aspettative della famiglia. Nel nuovo disco, racconta ancora, “c’è un’altra canzone, ‘All She Wants’, che parla di mia madre e di come mi sognava: inquadrato, sposato, posto fisso, le domeniche a pranzo da lei. Io già a 14 anni ho capito che non sarei stato tutto questo. E a lungo non ho avuto rapporti facili con lei. Adesso al 90% è entusiasta di me: le resta un 10% che spera ancora che io diventi quel che voleva”.

Authors

Pubblicità

Commenti

Alto