Avvocatessa sfigurata: Varani condannato a 20 anni anche in Cassazione

“Mi aspetto tutto il meglio, come è stato finora. Mi auguro che oggi si chiuda la fase processuale, poi penseremo al futuro”. Lo dice Lucia Annibali, l’avvocatessa di Urbino sfregiata in volto con l’acido da 2 stranieri ingaggiati dal suo ex, Luca Varani (nella foto sotto, durante la trasmissione “Storie maledette” di Franca Leosini), la cui condanna approdata oggi in Cassazione. Le accuse sono di tentato omicidio, lesioni gravissime e stalking.

E la Corte le ha confermate ribadenso la condanna a 20 anni di carcere per Varani. La condanna è definitiva.

L’imputato è stato condannato per tentato omicidio, lesioni gravissime e stalking. Lucia Annibali, visibilmente provata, dopo la sentenza ha dichiarato: “È una giornata di svolta, dal passato al futuro, dopo tre anni trascorsi in sospeso. Ora vorrei reinserirmi nella società come una donna normale”.

aaaalucavarani

Al vaglio i ricorsi dei condannati: la storia del ricorso in Cassazione

Al vaglio dei giudici della suprema corte ci sono i ricorsi contro la sentenza della Corte d’appello di Ancona che il 23 gennaio del 2015 ha inflitto a Varani 20 anni di reclusione (sotto la notizia) e ha condannato a 12 anni Altistn Precetaj e Rubin Talaban, i 2 cittadini albanesi assoldati per l’aggressione.

La solidarietà dell’Udi

All’entrata del Palazzaccio di piazza Cavour, c’erano attiviste dell’Unione donne in Italia (Udi) con spille con le scritte “Io sto con Lucia” e cartelli “Stop femminicidio”.

Il difensori: “Lo si giudichi per ciò che ha fatto”

“Non nascondiamo la polvere sotto al tappeto. Sappiamo che quello che è successo è grave. Ma Varani vuole pagare per quello che ha fatto non per quello che gli viene attribuito”. Lo ha detto entrando in Cassazione l’avvocato Roberto Brunelli, che difende l’uomo.

 

Avvocatessa sfigurata, confermati i 20 anni a Varani, le notizie del 24 gennaio 2015

“È finita. Non m’interessa più di lui”. Volta pagina Lucia Annibali, l’avvocatessa di Urbino vittima il 16 aprile 2013 di un agguato con l’acido, organizzato dall’ex fidanzato, Luca Vrani.  Il verdetto d’appello ha confermato la condanna di Varani, 38 anni, di Pesaro, a 20 anni di carcere per le accuse di tentato omicidio, lesioni gravissime e stalking.

aaaavarani

Lucia: “Sono soddisfatta”

“Sono soddisfatta – commenta sorridente Lucia (nella foto sotto) fuori dall’aula dopo la sentenza attesa per 4ore di camera di consiglio – vado a tutta birra. Meglio di così non poteva andare. Le scuse mai avute? Non m’interessa più di lui”. Fine. Programmi? Per ora “mangiare e dormire”, scherza. Poi, “ripartiremo con Giusy (Fasano; ndr) con il libro per le scuole italiane”.

aaaavvocatessa

Pena ridotta per i due albanesi

I giudici hanno invece ridotto da 14 a 12 anni di reclusione la pena per i due albanesi – Rubin Ago Talaban e Altistin Precetaj – ritenuti dal pm Monica Garulli di Pesaro, l’esecutore materiale e il “palo” dell’agguato con l’acido messo a segno sull’uscio di casa della Annibali a Pesaro.

 

La Corte non ha creduto a Varani

La Corte depositerà la motivazione della sentenza entro 90 giorni. Luca Varani aveva sostenuto che voleva solo far “sfregiare” l’auto della donna, ma i giudici non gli hanno creduto.

Sulle sue sue spalle gravavano anche le accuse di stalking, atti persecutori compiuti perché non accettava la fine della relazione, e di tentato omicidio: il 20 febbraio 2013 entrò in casa della Annibali e manomise le valvole del gas. Solo per un caso fortuito (Lucia era stata incaricata dal padre di seguire una causa a Pesaro e quindi era andata a casa un giorno prima del previsto) si evitò un’esplosione che poteva costare la vita a lei e ad altre persone nel palazzo.

 

Un calvario di 15 interventi chirurgici

Con Lucia, che ha dovuto subire un calvario di 15 interventi chirurgici a Parma e che ad altri dovrà essere sottoposta, ritrovano il sorriso il padre Luciano, commosso davanti alle telecamere, la madre Lella, il fratello Giacomo e le amiche che hanno accolto con grida di esultanza la conferma della condanna per Varani.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto