Sasso dal cavalcavia: salvi per miracolo gli attori Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi

Solo per un “miracolo sono riuscito a mantenere il controllo dell’auto, il sasso ha bucato il parabrezza e i vetri hanno investito Alessandro che era seduto al posto del passeggero e aveva la cintura allacciata, per fortuna non abbiamo riportato ferite ma lo spavento è stato davvero tanto”. A parlare raggiunto dall’Ansa è l’attore Stefano Fresi scampato a un gesto vandalico, l’ennesimo lancio di sassi da cavalcavia: gli attori Alessandro Benvenuti e Fresi viaggiavano a bordo dell’auto, guidata dal primo, lungo la A25 verso la capitale quando la macchina è stata colpita.

Viste due sagome

“Era passata, da poco la mezzanotte, tornavamo da uno spettacolo teatrale, quindi anche stanchi”, prosegue Fresi, “poco prima di superare il cavalcavia, come riportato anche alla polizia stradale, Alessandro ha intravisto quelle che gli sono sembrate due sagome, poi il boato tremendo, un sasso ha mandato in frantumi il parabrezza, la pietra era in auto ce ne siamo accorti quando abbiamo controllato. Se avesse colpito me che stavo guidando non so dire se sarei riuscito a mantenere il volante”.

Indagini in corso

Sul posto sono intervenuti il personale di Strada dei parchi, la polizia stradale di Pratola Peligna e i carabinieri di Avezzano. “Tutto e bene quel che finisce bene, questi sono degli imbecilli pericolosi, non so se capiscono quante vite mettono a rischio”, hanno detto i due attori.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto