Sanremo 2018: Stato Sociale più venduto su Itunes poi Meta-Moro

Tra colpi di scena (l’esclusione e la riammissione di Ermal Meta e Fabrizio Moro che ha diviso sala stampa e pubblico) e colpi di sonno (ciascuno scelga il momento più noioso andato in onda fino ad ora) anche questa edizione del Festival, la prima con la direzione artistica di Claudio Baglioni, si avvia alla conclusione.

Sopravvissuti alle prime serate, ora per i telespettatori si avvicina il momento clou, quello che decreterà il vincitore o la vincitrice del 68° Festival della canzone italiana.

Nelle ultime ore Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati scalzati dal fenomeno musicale di questo Festival: Lo stato sociale.

La classifica dei più venduti

Il brano Una vita in vacanza è scattaio in testa, nella classifica di chi acquista i brani su Itunes. Un gran colpo di scena, potrebbe ribaltare le sorti di questo finale del festival di Sanremo 2018: sarà il gruppo bolognese (con ottantreenne ballerina inglese) ad avere la meglio nella finale di stasera?

I pronostici delle vigilia

Vincerà il motivetto orecchiabile degli Stato Sociale, la classe di Ornella Vanoni o l’inedito di Dalla portato all’Ariston da Ron?

Come ogni anno il pubblico si divide tra chi vorrebbe premiare le novità, come fu Gabbani nel 2017, e chi invece la tradizione nel più puro spirito sanremese. Attenzione, però, alle sorprese. Spesso i pronostici sono stati ribaltati proprio nell’ultima sera. Potrebbe succedere anche quest’anno con Ermal Meta e Fabrizio Moro, la coppia inedita che è uscita rafforzata dalla momentanea esclusione tanto che giovedì sera sono stati premiati dal pubblico con un terzo posto nella classifica parziale.

Su Spotify “Non mi avete fatto niente” è in testa tra le canzoni di Sanremo

Che sia un indizio per sabato sera? Lo dimostra anche il fatto che nella top 50 Italia di Spotify, l’applicazione per ascoltare la musica in streaming on demand, “Non mi avete fatto niente” di Meta e Moro è al nono posto, prima tra le canzoni presentate a Sanremo. “Una vita in vacanza” degli Stato Sociale è la seconda al ventesimo posto, “Il mondo prima di te” di Annalisa la terza al venticinquesimo, “Frida (mai, mai, mai) dei Kolors, amatissimi dai più giovani e ben favoriti, è la quarta addirittura al quarantaquattresimo posto.

Un finale ancora da scrivere

Certo il finale è ancora tutto da scrivere, o meglio da cantare, ma il ritornello degli Stato Sociale potrebbe essere il tormentone della prossima estate ed è difficile, stando anche a quanto dicono i bookmakers, che il gruppo bolognese torni a mani vuote da Sanremo.

Così come “Almeno pensami” interpretata da Ron (nella foto qui sopra) potrebbe guadagnarsi uno degli altri premi come quello della critica “Mia Martini”, quello della sala stampa “Lucio Dalla” o per il miglior arrangiamento.

Su questo piano la sfida è con “Imparare ad amarsi” di Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico e con “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno” di Max Gazzè, che però ha già portato a casa un premio. Il sindaco di Vieste, in provincia di Foggia, gli conferirà la cittadinanza onoraria perché ha fatto conoscere al grande pubblico la leggenda di cui è custode la città del Gargano.

Non impensieriscono la classifica Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Red Canzian, I Decibel, Mario Biondi. La partita, dunque, è ancora aperta. Ai telespettatori non resta che attendere il via al televoto, alla giuria sancire il verdetto.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto