Adsl: senza misuratore ufficiale paghi la disdetta, ma c’è l’indennizzo

Gentile esperto,

Sono titolare di una linea Adsl Fastweb da 6 mega denominata “Wholesale”. La Velocità Minima da loro Garantita in Down è pari a 2,1 mega, ma da oltre un anno questo minimo garantito non viene rispettato soprattutto la sera e nei giorni festivi. Ho richiesto il passaggio ad altro operatore stufo del disservizio e ora Fastweb mi applica 51 euro come chiusura di contratto. Posso chiedere di essere esentato da tale pagamento per disservizio da imputarsi a Fastweb? A tal proposito esistono sui propri sistemi le numerose mie richieste di reclamo e i test Adsl effettuati con il loro sistema di monitoraggio della velocità.

Lettera firmata.

Risponde il consulente di Trovatariffe.it

aaa-trovatariffe

Se vuoi un consiglio, scrivigli a redazione@consumatrici.it

 

Gentilissimo,
avvalersi del test adsl predisposto da Fastweb risulta valido per aprire una pratica di reclamo ma non costituisce la prova per risolvere il contratto per inadempimento.
Secondo le disposioni delle CGC di Fastweb il cliente può recedere dal solo servizio internet, senza addebito dei costi, qualora non venga garantita la qualità di accesso al Servizio dichiarata da Fastweb a condizione che siano state “correttamente espletate le procedure a tal fine predisposte dall’Autorità stessa per la risoluzione del contratto”.
In pratica si fa riferimento al procedimento della misurazione con il programma ufficiale ne.me.sys.
Aver omesso di effettuare la suddetta procedura comporta l’applicazione dei costi di risoluzione del contratto.

D’altra parte lei ha ricevuto un disservizio dimostrabile dai reclami presentati per cui in base alla Carta dei servizi che fissa gli indicatori di qualità garantiti dall’Operatore, è suo diritto chiedere un indennizzo il cui importo è fissato nella misura di 5 euro al giorno a partire dal terzo giorno successivo alla segnalazione, fino ad un massimo di 10 gg.

La richiesta di indennizzo deve essere ammessa dal Gestore e se la risposta non è soddisfacente o adeguata alle sue aspettative può aprire un contenzioso bonario davanti al Co.Re.Com.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto