Perugia: liquido infiammabile su una stufa, gravissime nonna e nipotina

Una bambina di pochi anni è rimasta gravemente ustionata in seguito a un incendio, e a uno scoppio, avvenuto nella tarda serata di ieri, lunedì 9 dicembre, nell’abitazione dove la famiglia vive alla periferia di Perugia. Secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco, le fiamme si sarebbero sviluppate da una stufa dopo che probabilmente era stato utilizzato del liquido infiammabile per l’accensione.

La piccola trasferita a Roma

La bambina si trovava sul divano con la nonna, anche lei rimasta ustionata gravemente. In casa, al terzo piano di un palazzo, anche il padre della piccola e un altro figlio, rimasti illesi. La bambina – riferisce l’ospedale di Perugia – ha riportato ustioni di secondo e terzo grado. Dopo essere stata messa in sicurezza al pronto soccorso di Perugia è stata trasferita al Gemelli di Roma. La donna, di 54 anni, è stata invece ricoverata in rianimazione all’ospedale del capoluogo umbro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto