Bologna: il biologico entra all’Alma Mater

Cibi biologici, si o no? Diverse correnti di pensiero, miti da sfatare e segreti da svelare. Ci sono molte imprese e start-up in Italia che si occupano di alimentazione biologica. Siamo il Paese con il più alto tasso di biodiversità al mondo, ogni regione ha il suo segno distintivo da raccontare per tenere in vita i sapori di un tempo, rinnovandosi continuamente. Eppure intorno al biologico c’è tanto ancora da dire, studiare e chiarire.
Ci pensa l’Università di Bologna, chiamata anche Alma Mater per la sua storia centenaria, che permetterà ai partecipanti di diventare bio imprenditori e di gestire un’Azienda Agraria.

 

Il corso parte a gennaio e dura quasi un anno

Il Corso di Alta Formazione in alimentazione biologica partirà a gennaio per finire a novembre 2015 e le iscrizioni saranno aperte fino al 12 Dicembre 2014.

Coltivazione, ambiente e aspetti nutrizionali, questi alcuni degli argomenti trattati. Un’attenzione particolare sarà data alle normative ecologiche e alle tecniche di lavorazione del terreno, nonché agli aspetti economici per mantenere e sostenere la redditività aziendale.

 

Nuove competenze per le aziende agricole

L’ obiettivo? Fornire competenze nel campo dell’agricoltura, con particolare riferimento alle tecniche pratiche per il settore delle produzioni biologiche a basso impatto.

Al termine del percorso il partecipante potrà gestire un’Azienda Agraria a basso impatto ambientale e potrà orientare le proprie scelte agrotecniche, rispettando l’ambiente e nel contempo offrendo prodotti ad alto valore salutistico e alimentare.

Informazioni:
Università degli Studi di Bologna
Dipartimento di Scienze Agrarie
Corso di Alta Formazione A.A.14/15
Cristina Tel: 344/0397675 – E-mail: cristina@almatu.it
BANDO: www.unibo.it/it/didattica/corsi-di-alta-formazione

www.istitutopinus.it

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto