Banca Intesa Sanpaolo sospende pagamenti per i dipendenti di Mercatone Uno

Finalmente un raggio di sole nella notte piombata addosso a 1.800 lavoratori del Gruppo Mercatone Uno, che come è noto, dall’oggi al domani hanno perso tutte le loro certezze lavorative.

“La decisione di Intesa Sanpaolo di consentire la sospensione dei mutui e dei prestiti personali dei dipendenti del Gruppo imolese per un periodo di dodici mesi non può che farci piacere”, ha dichiarato Fabrizio Premuti, presidente dell’associazione di tutela dei consumatori Konsumer Italia. Conferma anche la bontà della scelta di assegnare un premio al Dott. Mauro Ugolini, Dirigente di Intesa San Paolo fatta nel recente Congresso dell’Associazione a Favignana.

La richiesta nelle filiali

Banca Intesa infatti, con un recentissimo comunicato stampa, ha reso noto di aver messo a disposizione dei dipendenti di Mercatone Uno che siano clienti della banca, le proprie filiali presso cui presentare la domanda di sospensione dei finanziamenti.
“Plaudiamo alla sensibilità sociale di Intesa Sanpaolo, un esempio che ci auguriamo seguano anche le altre banche presso cui sono in essere mutui e finanziamenti dei dipendenti di Mercatone Uno”, ha concluso Premuti.
Preoccupazione per lavoratrici e lavoratori
Pur soddisfatta per l’iniziativa, l’associazione Konsumer esprime però preoccupazione per la sorte dei finanziamenti dei lavoratori. “Dobbiamo pensare anche a cosa accadrà dopo la sospensione del periodo di dodici mesi se i posti di lavoro non saranno recuperati e domandarci quale sarà la sorte dei lavoratori che già avevano qualche ritardo nel pagamento delle rate”: ha dichiarato l’avvocato Massimo Melpignano, responsabile nazionale banca e finanza di Konsumer Italia.

 

“Vogliamo individuare con Intesa Sanpaolo, e con tutte le altre banche coinvolte in rapporti di finanziamento erogati a dipendenti di Mercatone Uno, soluzioni che possano andare oltre la temporanea sospensione dei mutui, risolvendo il problema definitivamente anche con una diminuzione dell’importo della rata e un allungamento della scadenza”, propone l’avv. Melpignano.

L’associazione Konsumer invita i lavoratori del Gruppo Mercatone Uno a contattare una delle oltre 120 sedi periferiche o a rivolgersi alla sede nazionale. Telefono:06 8902 0610.
Authors

Pubblicità

Commenti

Alto