Ricerca Usa, salute: le donne più forti nascono a maggio

Uno studio Usa, realizzato dalla Columbia University di New York, calcola le connessioni tra la data di nascita e le malattie possibili. Lo hanno rilanciato, oggi, diversi siti e la newsletter riservata da Sky agli abbonati.

Usato un algoritmo, su 1,7 milioni di persone
Lo studio, pubblicato sul Journal dell’American Medical Informatics Association, ha usato un algoritmo che ha calcolato le coincidenze tra le nascite di 1,7 milioni di persone in un arco di 28 anni e la presenza di quasi 1.700 malattie.

Ok le nate a maggio, deboli le ottobrine (vale anche per i maschi)
Le notizie più confortanti arrivano per le nate e i nati a maggio: avrebbero infatti la più bassa tendenza ad ogni tipo di patologia. Buone prospettive statistiche, quindi, per Fiorello, George Clooney e Laura Pausini (nella foto grande).

Meno fortunati sono coloro che festeggiano compleanni ottobrini: le nate e i nati in ottobre soffrirebbero la salute più fragile di tutto il calendario, con una marcata tendenza a patologie mentali come la sindrome da deficit di attenzione e iperattività. Attenzione dunque per Roberto Benigni, Eros Ramazzotti e Bill Gates. Ma nell’elenco c’è anche Pelé che è stato a lungo benissimo, quindi si tratta solo di indicazioni relative.

 

Alcuni giudizi sintetici, mese per mese

Queste le caratteristiche più ricorrenti segnalate dallo studio Usa mese per mese (si tenga conto che si tratta solo di rilevanza statistica):

Gennaio. L’ipertensione è stata osservata con frequenza nei nati in questo mese.
Febbraio. Disordini cardiaci.

aaabalti

Marzo. Per i nati in questo mese sono stati rilevati disordini cardiaci e arteriosclerosi (nella foto qui sopra la supermodella Bianca Balti, che è nata a marzo).
Aprile. Le statistiche indicano un picco di angina pectoris.
Maggio. Nessun rilevamento particolare è stato osservato per i nati nel pieno della primavera, che sembra favorevolmente influenzare il primo sviluppo.
Giugno. Una certa frequenza di disordini cardiaci è associata ai nati all’inizio dell’estate.
Luglio. Dai nati in questo mese fino ad ottobre, sono diversi i pazienti che soffrono di asma. Un precedente studio danese ha correlato l’asma alle nascite tra maggio e agosto: è un dato empirico che indicherebbe la variabile climatico-geografica. Rispetto a New York, infatti, la luce solare e le infiorescenze (pollini) sono anticipate nel caso di latitudini più settentrionali.
Agosto. Salvo per le osservazioni precedenti, agosto non è associato in modo particolare a certe malattie: i nati in estate sembrerebbero più fortunati.
Settembre. Con l’arrivo dell’autunno, si manifestano problemi respiratori.
Ottobre. I nati tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre mostrano una vulnerabilità alla sindrome di attenzione e iperattività.
Novembre. È decisamente un mese ostico: disordini respiratori e infezioni virali sono la debolezza dei nati in questo mese.
Dicembre. Problemi respiratori e bronchiti acute.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto