Il Re Cicciofelice e la fontana delle 7 meraviglie che aprì ai Rom il Parco Reale

C’era una volta (e forse c’è ancora oggi) Cicciofelice, che – nonostante il nome – era il bisbetico Re di Buonaforchetta. Il regno si chiamava, invece, in maniera appropriata ai gusti del suo Sire, che era continuamente alla ricerca di piatti prelibati.
Ma – a parte i problemi che ogni giorno tormentavano il Primo Addetto alle Cucine – la vita scorreva regolarmente, tanto è vero che – come nella realtà – una piccola comunità di Rom era stata cacciata ai margini dell’enorme parco reale.

“Celeste, Tommy e la fontana delle 7 meraviglie” è una favola con poesie, filastrocche e spunti per attività ludico-didattiche, appena pubblicata da Valeria Alinovi per l’Editrice Domenicana Italiana srl (Edi) con le illustrazioni di una giovane disegnatrice, Riccarda Baldassarra (è in vendita a 15 euro, per 46 pagine di bella carta patinata).
Non staremo a raccontarvi tutto, ma vi basti sapere che Celeste, amica di Tommy, è una principessina gitana, dotata di grandi qualità artistiche, che riuscirà a cambiare con la sua speciale fontana non solo il parco reale (grande almeno quanto la Reggia di Caserta) ma anche i rapporti tra gli abitanti del regno e la comunità gitana.
Alla fine, tutti vissero felici e contenti e anche piacevolmente “addolciti”, come scoprirete dal testo, arricchito anche da “istruzioni per l’uso”, molto utili per le attività scolastiche.

Ps. Bella la poesia di Valeria Alinovi dedicata ai Rom.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto