Olimpiadi di Pyeongchang: in finale il quartetto donne di short track con la Fontana

Se ci sarà una medaglia lo sapremo solo martedì. Ma per ora la staffetta femminile azzurra di short track è in finale.

Arianna Fontana, Martina Valcepina, Lucia Peretti e Cecilia Maffei hanno superato il durissimo ostacolo della semifinale e, nella finale a quattro, andranno a caccia di un nuovo exploit. È stata lotta vera, decisa all’ultima curva grazie a un capolavoro della Fontana, capace di resistere al tentativo di ritorno dell’olandese Schulting (per 59/1000…), dopo averla superata a un giro (di 25) dal termine. Con la Cina balzata in testa col record olimpico, solo una gara quasi perfetta avrebbe consentito al quartetto azzurro di superare il turno. Arianna, Martina, Lucia e Cecilia ci sono riuscite, battendo anche il record italiano con 6’05”918.

L’Italia in finale troverà in finale la Cina, la Sud Corea e il Canada. Le azzurre devono battere almeno una squadra, per conquistare una medaglia. Possono farcela.

Inziano oggi le prima gare di queste Olimpiadi coreane. Queste le azzurre e gli azzurri impegnati oggi, sabato 10 febbraio, a  PyeongChang.

L’orario che pubblichiamo è quello italiano.

08:15-09:20 – Sci fondo/Skiathlon D (7.5 km TC +7.5 km TL) – Elisa Brocard, Anna Comarella, Ilaria Debertolis, Sara Pellegrini.

11:00-11:25 Short track 1500 U – Yuri Confortola, Tommaso Dotti.

11:10-14:20 Slittino U – Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Emanuel Rieder.

11:44-12:05 Short track 500 D – Arianna Fontana, Lucia Peretti, Martina Valcepina.

12:00-12:35 Pattinaggio velocità 3000 – Francesca Lollobrigida U (nella foto qui sopra), 12:15-13:45 Biathlon 7.5 km Sprint – Nicole Gontier, Federica Sanfilippo, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer.

12:52-13:08 Short track 3000 M Staffetta D – Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Cynthia Mascitto, Lucia Peretti, Martina Valcepina.

13:35-14:20 Salto Individuale U – Davide Bresadola, Federico Cecon, Sebastian Colloredo, Alex Insam.

La cerimonia inaugurale del 9 febbraio

La delegazione della Corea del Nord, che parteciperà alla cerimonia inaugurale delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, stamattina alle 11,55 (ddiretta Rai2) è arrivata in aereo nel primo pomeriggio di ieri all’aeroporto internazionale di Incheon.

A guidarla c’è Kim Yong-nam, “presidente” de facto per il ruolo di capo del cerimoniale. Presente anche Kim Yo-jong, la sorella più giovane del leader nordcoreano Kim Jong-un.

 

La prima volta dal 1948

Si tratta di una decisione molto significativa. Infatti, è la prima volta, dal 1948, che un rappresentante della famiglia Kim, fondatrice dello stato nordcoreano, mette piede ufficialmente al Sud.

Un’unica bandiera per le due Coree

 

Sfileranno insieme sotto un’unica bandiera le delegazioni della Corea del Nord e della Corea del Sud. Fino a pochi giorni dall’apertura dei Giochi Olimpici invernali a PyeongChang, i contrasti storici tra le due Coree hanno tenuto banco sulle pagine dei giornali, poi pochi giorni fa la decisione del Comitato Olimpico Internazionale dopo l’incontro a Losanna con i rappresentanti dei due comitati olimpici e dei due governi. Inoltre, il Cio ha stabilito anche che saranno 22 gli atleti nordcoreani che parteciperanno ai Giochi, in 5 discipline: hockey femminile (con un’unica nazionale coreana), pattinaggio artistico, short track, sci alpino e sci di fondo.

“PyeonChang 2018”, ha dichiarato il presidente del Cio Thomas Bach, “si spera, aprirà le porte a un futuro più luminoso per la penisola coreana. Lo spirito olimpico è fatto di rispetto, dialogo, comprensione: con questa scelta si invita il mondo a una celebrazione della speranza. I Giochi ci mostrano il mondo così come tutti vorremmo che fosse”.

Politica a parte, cosa che non è mai mancata alle Olimpiadi, PyeonChang ospita da venerdì prossimo, 9 febbraio (cerimonia di apertura su Rai2 alle ore 11,55, nella foto in apertura un gruppo di giovani cheerleders coreasne), al 25 febbraio la ventitreesima edizione dei Giochi invernali.

La mascotte

Si chiama Soohorang ed è una tigre bianca, a lungo considerata l’animale custode della Corea. “Sooho”, che significa protezione in coreano, simboleggia la protezione offerta agli atleti, agli spettatori e agli altri partecipanti ai Giochi del 2018. “Rang” viene dalla lettera centrale di “Ho-rang-i”, la parola coreana per “tigre”, ed è anche l’ultima lettera di “Jeong-seon A-ri-rang”, una canzone popolare tradizionale della provincia di Gangwon, dove si terranno i Giochi.

I numeri

Sono 7 gli sport, 15 le discipline e ben 102 le gare (49 maschili e 44 femminili).  Questi saranno i primi Giochi Olimpici Invernali con oltre 100 medaglie d’oro.

In particolare, saranno aggiunti al programma 6 nuovi eventi come Snowboard Big Air (uomini, donne), Speed ​​Start (uomini, donne), Curling Mixed Doubles, Alpine Skiing Team Event. PyeongChang 2018 sarà anche il palcoscenico per il maggior numero di eventi femminili e misti nella storia dei Giochi Olimpici Invernali. Le prime medaglie da assegnare saranno quelle nel biathlon, nello sci di fondo femminile, nel pattinaggio di velocità maschile femminile e nel salto con gli sci maschile il 10 febbraio, ma alcune qualificazioni si terranno già il 9 febbraio.

L’Italia

Sono 118 gli azzurri che partecipano ai Giochi. Cinquanta provengono dalla Provincia Autonoma di Bolzano e diciassette dalla Lombardia e quattordici dalla Provincia Autonoma di Trento. Saranno in gara in 15 discipline: dal tradizionale sci, alpino e di fondo, al curling. L’auspicio è che la squadra italiana faccia meglio di quattro anni fa, quando tornò da Sochi con zero medaglie d’oro, 2 argenti e 6 bronzi. Portabandiera sarà Arianna Fontana, campionessa di short track e vincitrice di 1 argento e 4 bronzi olimpici.

Come seguire i Giochi in tv

Le Olimpiadi tornano sulla Rai. Il servizio pubblico dedica 101 ore di programmazione su Rai2 e su RaiSport+ con speciali e telecronache. Invece, sarà Eurosport (canali 210 e 211 di Sky e 372 e 373 di Mediaset Premium) a trasmettere la diretta integrale di tutti gli eventi.

TUTTI GLI ATLETI AZZURRI CONVOCATI

Curling (5)

Maschile: Daniele Ferrazza, Simone Gonin, Amos Mosaner, Andrea Pilzer, Joel Retornaz.

Pattinaggio artistico (11)

Uomini: Marco Fabbri, Matteo Guarise, Ondrej Hotarek, Luca Lanotte, Matteo Rizzo.
Donne: Anna Cappellini, Nicole Della Monica, Charlene Guignard, Carolina Kostner, Valentina Marchei, Giada Russo.

Speed skating (9)

Uomini: Riccardo Bugari, Davide Ghiotto, Andrea Giovannini, Michele Malfatti, Mirko Nenzi, Nicola Tumolero.
Donne: Francesca Bettrone, Yvonne Daldossi, Francesca Lollobrigida.

Short track (7)

Uomini: Yuri Confortola, Tommaso Dotti.
Donne: Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Cynthia Mascitto, Lucia Peretti, Martina Valcepina.

Biathlon (10)

Uomini: Thomas Bormolini, Thierry Chenal, Lukas Hofer, Giuseppe Montello, Dominik Windisch.
Donne: Nicole Gontier, Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer.

Bob (5)

Uomini: Simone Bertazzo, Lorenzo Bilotti, Francesco Costa, Simone Fontana, Mattia Variola.

Combinata nordica (5)

Alessandro Pittin
I rimanenti quattro posti devono ancora essere assegnati.

Sci freestyle (4)

I posti devono ancora essere assegnati.

Salto con gli sci (6)

I posti devono ancora essere assegnati.

Sci alpino (20)

Uomini: Luca De Aliprandini, Peter Fill, Stefano Gross, Christof Innerhofer, Manfred Moelgg, Dominik Paris, Riccardo Tonetti.
Donne: Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Manuela Moelgg, Johanna Schnarf.
I cinque posti rimanenti devono ancora essere assegnati.

Sci di fondo (15)

Uomini: Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino.
I dodici posti rimanenti devono ancora essere assegnati.

Skeleton (1)

Uomini: Joseph Luke Cecchini

Slittino (9)

Uomini: Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Emanuel Rider, Fabian Malleier, Ivan Nagler, Patrick Rastner, Ludwig Rieder.
Donne: Sandra Robatscher, Andrea Voetter

Snowboard (14)

Uomini: Michele Godino, Lorenzo Sommariva, Emanuel Perathoner, Omar Visintin.
Donne: Sofia Belingheri, Raffaella Brutto, Francesca Gallina, Michela Moioli.
Gli altri sei posti rimanenti devono ancora essere assegnati.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto