Ansia e fatica dopo le feste, l’esperta: “Riprendete il ritmo un passo alla volta”

Le vacanze natalizie sono ormai alle spalle, eppure può non essere così semplice riprendere il ritmo della routine quotidiana. Può capitare di avvertire un senso di sopraffazione di fronte alle tante cose da fare, che può esprimersi con vari sintomi: ansia, senso di spossatezza, difficoltà di concentrazione, mal di testa, irritabilità. Come reagire?

No al “tutto e subito”

“In generale, il consiglio è quello di ricominciare a poco a poco: non è necessario fare ‘tutto e subito'”, risponde Clara Locatelli, psichiatra del Centro Disturbi dell’umore dell’Irccs Ospedale San Raffaele Turro di Milano. “Si possono fissare programmi settimanali, da frazionare ulteriormente a livello quotidiano. Porsi piccoli obiettivi, stilare liste scritte, focalizzarsi su un’attività alla volta è il modo migliore per riuscire a riprendere il controllo della situazione, ridurre le fonti di stress e tenere a bada l’ansia”.

Attenzione allo stile di vita

L’altro punto è cercare di rivedere il proprio stile di vita. Da dove cominciare? “Importante”, prosegue, “è soprattutto ristabilire il ritmo sonno-veglia, che durante le vacanze di solito viene un po’ alterato”, osserva la specialista. “Un riposo adeguato, infatti, è indispensabile per ritrovare la giusta energia per affrontare la giornata”.

Il fattore alimentazione

Durante le festività vi siete concessi peccati di gola e lasciati andare ad abbuffate con parenti e amici? È il momento di rimettersi in riga: cercate di portare in tavola cibi semplici, limitate dolci e alcolici, aumentate il consumo di frutta e verdura. Attenzione, però: anche qui vale la strategia dei piccoli passi. “Imporsi una dieta eccessivamente rigida per rientrare nel peso forma il più presto possibile non solo è faticoso, ma può essere addirittura controproducente”, sottolinea l’esperta.

Aria aperta e luce del sole

Riprendere con regolarità l’attività fisica è l’altra cosa fondamentale per una sferzata di vitalità: se non la si faceva prima, potrebbe essere l’occasione giusta per impostare una nuova abitudine da portare avanti nei mesi a venire. Un ultimo suggerimento? “Cercare di stare all’aria aperta, dando spazio a qualche passeggiata, magari nel week end”, dice la dottoressa Locatelli. “Va ricordato, infatti, che la luce naturale incide in modo significativo sul tono dell’umore: può dare sicuramente un aiuto in più per ritrovare equilibrio e benessere”.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto