Pio IX, il Papa che si fece re: alle 13.15 su Rai Storia ne parla lo storico David Kertzer

Quello di Pio IX, ultimo papa re, è stato il pontificato più lungo della storia della Chiesa. Ne parlano Paolo Mieli e il professor David Kertzer (nella foto sotto), vincitore del Premio Pulitzer e autore del libro “Il Papa che sarebbe stato Re”. L’appuntamento è con “Passato e Presente” (oggi alle 13.15 su Rai Storia e da domani, martedì 10 dicembre, a venerdì 13 dicembre alla stessa ora su Rai3).

Dal 1846 al 1878

Chi era questo pontefice? Nel corso del suo lungo regno, dal 1846 al 1878, papa Mastai Ferretti ha attraversato numerose e complesse stagioni. Indicato inizialmente come un campione del Risorgimento, grande riformatore e possibile federatore d’Italia, è passato poi, con incredibile rapidità, ad essere considerato un traditore degli ideali nazionali e acceso avversario di ogni innovazione istituzionale.

L’uomo del Sillabo

È l’uomo del Sillabo, nel quale condanna il modernismo, e della infallibilità del papa, solennemente proclamata nel corso del Concilio Vaticano I, ma allo stesso tempo è stato capace di dare grande impulso missionario all’azione della Chiesa, valorizzando enormemente il ruolo e il valore dei laici. Ha aperto le porte del ghetto di Roma, consentendo agli ebrei di praticare professioni fino a quel momento a loro precluse, ma si è anche reso protagonista del famoso “caso Mortara”, la sottrazione cioè di un bambino ebreo, ma battezzato da una governante cattolica, con l’intento di educarlo nella fede cristiana.

La percezione del Risorgimento

Ha infine assistito, impotente, alla fine del millenario regno temporale dei papi, dichiarandosi prigioniero dello stato italiano, e considerando il Risorgimento una oppressione morale, civile e religiosa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto