Prove tecniche d’inverno: a metà settimana rischio neve sulle pianure del Nord

Settimana travagliata dal punto di vista meteorologico, quella che si apre oggi, lunedì 9 dicembre. Secondo le previsioni degli esperti del sito IlMeteo.it, infatti, un fronte d’aria fredda scivola rapidamente verso il Nord-Est con iniziali piovaschi in estensione verso la Toscana, l’Umbria e le zone tirreniche. Da domani, martedì 10, i venti ruotano dai quadranti settentrionali e la Tramontana sgombererà per qualche ora i cieli del Nord e del Centro tirrenico.

Peggiora da mercoledì

Mercoledì, invece, tornano le piogge a partire da Nord-Ovest e si attendono i primi fiocchi di neve a quote basse sul Piemonte. Nelle ore successive, tra la notte e le prime ore di giovedì 12 dicembre, le precipitazioni nevose potrebbero estendersi su Lombardia, Levante ligure ed Emilia Romagna. Il tempo peggiorerà rapidamente pure sui comparti centrali con piogge sparse e qualche rovescio nevoso sugli Appennini intorno ai 900 metri.

Verso venerdì

Scivolando verso il weekend però la situazione non si aggiusta. Anzi. “Venerdì 13”, scrive infatti IlMeteo.it, “è atteso il passaggio di un nuovo fronte perturbato pronto a colpire in particolare il Nord, le zone tirreniche centrali e gran parte del Sud. Pioverà dunque su tutte le regioni settentrionali e tornerà a cadere la neve sull’Arco alpino localmente a bassa quota su quello centro-orientale. Qualche nevicata, peraltro debole, raggiungerà anche la pianura piemontese. Rovesci e temporali sono attesi su tutto il lato tirrenico, sulla Sicilia e sulla Calabria e il tutto sempre accompagnato da un contesto molto ventoso dovuto a intense correnti occidentali”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto