“Le mie donne”: le torte inventate da Maria Teresa Torrisi frutto di antica esperienza

Una manciata, un pugno, un pizzico… “Le mie donne” sono queste le misure che regolano l’equilibrio e l’armonia delle torte create da Maria Teresa Torrisi De Luca e che richiamano, in ognuno di noi, una sapienza antica.

Sono le mani a dare i confini del gusto e dei sapori, sono gli occhi a comporre un caleidoscopio di colori, sono gli incontri a dare senso alle ricette raccolte nel volume “Le mie donne” che, attraverso un percorso gastronomico offerto con delicatezza e decisione, recupera memorie ed offre uno spaccato di vita – elbana e non solo – di rara levità.

 

Ingredienti, amicizie  e sapori

Ingredienti e sapori emergono come il tratto inatteso di una pittura e disegnano volti e vite di donne che l’autrice – elbana di nascita e cittadina del mondo – mette in una rete di affetto e di emozioni.

In questo libro, pieno di vitalità e di umanità, Maria Teresa Torrisi De Luca – “Terry” per chi la incontra felicemente nel suo bar “La porta”di Marciana – compone un album d’affetto in cui la cucina, le torte e le persone sono tutt’uno.

“Io parlerò di torte come parlassi di persone”, dichiara in apertura del volume e da lì in poi compaiono sulle pagine volti, identità, caratteri e ritratti di donne che hanno lasciato una traccia nella vita dell’autrice e nel suo modo di elaborare gli ingredienti per i suoi dolci, davvero unici.

“Spesso, di notte, sogno ingredienti nuovi e la mattina li sperimento, lasciando che il mio cuore e le mie mani lavorino per me”, scrive l’autrice che presenterà il suo libro alla libreria “MarDiLibri”  Piazza della Repubblica n. 25 a Portoferraio  https://www.facebook.com/mardilibri/  lunedì 10 agosto alle ore 19,30.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto