Silverstone: vince Vettel: “Che soddisfazione in casa loro”, ma la Mercedes contesta

Sebastian Vettel, nonostante un gran dolore al collo, vince il Gran premio di Gran Bretagna su quello che è considerato il circuito di Lewis Hamilton, che riesce a classificarsi soltanto secondo.

Sul terzo gradino del podio sale Kimi Raikkonen, con un’altra Ferrari. Soltanto quarto Valteri Bottas, con la seconda Mercedes.

Quinto Ricciardo con l’unica Red Bull altraguardo, perché Verstappen finisce fuori.

Vettel, con quella di oggi, raggiunge le 51 vittorie, che rappresentano il record di un altro grande dell’automobilismo, Alain Prost.

Vettel: “Che soddisfazione, ragazzi”

Festeggia anche Vettel: “Che soddisfazione ragazzi – dice alla radio – qui a casa loro”. Oltretutto Sebastian che era davanti solo di un  punto nella classifica mondiale rispetto a Hamilton, accumula altri punti.

Scintille con la Mercedes

Dopo gara ricco di polemiche tra Mercedes e Ferrari pe run incidente che , in partenza, ha coinvolto Raikkonen e Hamilton, costretto poi a rimontare dalle ultime file. Il pilota, inglese alla fine ha rifiutato di dare la mano al finlandese della Ferrari e uno delgi ingegneri Mercedes, Allison, che in passato aveva lavorato a Maranello, ha parlato di “volontarietà o incompetenza” del ferrarista. Alle accuse si è associato anche il team manager delle “frecce d’argento” Toto Wolf.

“Se veramente ha detto una cosa del genere, dovrebbe vergognarsi”: è stata la replica di Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari (nella foto qui sopra), a James Allison.  Il team principal di Stoccarda Toto Wolff, riportando le parole dell’ex direttore tecnico del Cavalllino James Allison, avrebbe parlato di “volontarietà” o “incompetenza” commentando il nuovo incidente alla partenza, stavolta fra Raikkonen e Hamilton, che ha penalizzato il suo pilota.

Prossimo appuntamento in Germania

Alla fine le polemiche si sono ricomposte, lasciando però uno strasciso amaro tra due team che di solito sulle questioni principali vanno d’accordo. E il prossimo appuntamento sarà in Germnia, nella “casa” cioé sia della Mercedes che di Vettel.

 

LA CLASSIFICA PILOTI

Aumenta il vantaggio di Vettel nella classifca del mondiale piloti.

La classifica – dopo Silvertone – vede Vettel primo con 171 punti, otto punti in più di Hamilton. Raikkonen risale al terzo posto con 116 punti.

La Ferrari, dopo il doppio podio di oggi, aumenta il vantaggio anche nel Mondiale costruttori. Ora il distacco tra le due scuderie è di 20 punti, a favore della “rossa”.

 

I 44 millesimi della Pole

Per soli 44 millesimi Lewis Hamilton su Mercedes conquista la Pole position del Gran premio della Gran Bretagna, che si correrà oggi pomeriggio sulla pista di Silverstone (partenza alle 15,10, diretta SkyF1) . Quella di Hamilton è la quarta Pole consecutiva su questa pista, un record.

Al secondo posto partirà la Ferrari di Sebastan Vettel, al terzo quella di Kimi Raikkonen. Al quarto l’altra Mercedes di Bottas, al quinto la Red Bull di Verstappen e al sesto Riccirado, sempre in Red Bull.

Da notare che Vettel è stato in dubbio fino alla fine se prendere parte o no alle qualifiche, per un dolore al collo. I primi tre sono racchiusi in 98 millesimi.

 

 

La classifica del mondiale piloti

Divisi da un punto nella classifica mondiale, con Vettel avanti da domenica scorsa dopo il ritiro di Hamilton, i due top driver della Ferrari e della Mercedes tornano oggi in pista a Silverstone per sfidarsi per la Pole position (diretta su SkyF1 alle 15, canale 206 del telecomando della tv satellitare).

1 a 1 dopo le prime libere

In clima Mondiale di calcio, si chiude sull’1-1 il primo assaggio della sfida Ferrari-Mercedes sulla pista di Silverstone.

Infatti, nelle prime due sessioni di libere, Lewis Hamilton ha prevalso al mattino, Sebastian Vettel è stato il più veloce nel pomeriggio, quando il grande protagonista è stato il caldo: sull’asfalto, infatti, si sono misurati fino a 52 gradi contro i 32 del mattino.

Alte temperature in pista

Il tedesco ha chiuso il venerdì con il tempo di 1’27″552 ottenuto con la mescola soft e in assetto da qualifica: non ha limato il tempo di Lewis Hamilton (1’27″487), ma la pista era nettamente meno veloce a causa della temperatura alta.

Vettel si è comunque messo l’avversario alle spalle di 187 millesimi, visto che l’inglese non è andato oltre 1’27″739. Vettel straordinario nel passo gara, con il quale ha portato la SF71 H a stampare un notevole 1’31″170.

Kimi Raikkonen ha ottenuto il quinto ed il quarto tempo. La Red Bull è staccata dalle due principali pretendenti al titolo: nella seconda sessione Daniel Ricciardo ha perso 856 millesimi dalla Ferrari con un tempo di 1’28″408.

Verstappen contro le barriere

Max Verstappen, vincitore domenica scorsa, al suo secondo giro con la Red Bull gommata hard ha impattato le barriere all’uscita della curva 7, danneggiando in particolare la ruota posteriore destra.

 

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE PILOTI PRIMA DI SILVERSTONE

  1. Sebastian Vettel 146
  2. Lewis Hamilton 145
  3. Kimi Raikkonen 101
  4. Daniel Ricciardo 96
  5. Max Verstappen 93
  6. Valtteri Bottas 92
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto