Basket, l’Italia perde le Olimpiadi all’ultimo minuto dell’overtime con la Croazia

L’Italia non va a Rio. Ingiustamente rispetto al torneo di Torino, ma doverosamente rispetto a quanto si è visto stasera nella sfida con la Croazia, che perde nell’overtime dopo essere stata dietro per l’intera partita. Vincono i croati, ma gli azzurri hanno sprecao la serata e il volo per Rio. Finisce 84-78 per la Croazia, solo 6 punti di distacco, ma pesantissimi. Ottima stasera la prova di Gallinari e Belinelli. Pessima la performance in tutto il torneo di Bargnani.

 

A metà partita gli azzurri erano già sotto

Già alla fine della prima parte dlela partita la squadta di Ettore Messina ha rischiato, nel momento più delicato, la partecipazione alle Olimpiadi, dopo aver vinto fin qui quattro partite su quattro.

A metà partita, infatti, la Croazia vince 39 a 34 e c’è solo un pezzo di partita per rimediare. Finora deludente Bargnani, grande prova, invece, di Gallinari. Si dà da fare anche Belinelli, ma la squadra finroa non gira bene, Ce la farà a conquistare Rio?

La Croazia combatte con grande forza. Il terwzo quarto si chiude ocn i croati avanti di soli due punti. Si decide tutto nei minuti finali. Le e mozioni di qiesta partita non finiscono neanche negli ulti secondi. L’Italia recupera grazie a Melli e a Belinelli e si prot ausl 70 arti in extremis. Si gioca ora l’overtime per deidere chi va a Rio.

a-italy

Il torneo di Torino è l’ultima chance

Appuntamento con il grande basket alle 21 di oggi, sabato 9 luglio 2016, con la finale del Torneo Preolimpico di Torino tra Italia e Croazia. Per seguire il match, c’è la diretta su Sky Sport 1 Hd (canale 201 del telecomando) e in streaming su Sky Go. Il commento è affidato Flavio Tranquillo e Davide Pessina.

In palio c’è l’unico biglietto per volare a Rio per le Olimpiadi. Gli azzurri hanno centrato l’accesso alla partita che vale l’Olimpiade col successo sul Messico nella seconda semifinale giocata ieri sera con un 79-54 che non è stato semplice come sembrerebbe mostrare il risultato finale.

 

Gallinari finalmente incisivo in attacco

L’Italia controlla gioco e punteggio per 25 minuti poi dilaga nell’ultimo quarto fino a toccare un +28 che spiega bene la superiorità degli azzurri. In avvio è il Gallinari (nella foto sotto), finalmente incisivo in attacco, a spingere gli azzurri con 10 punti personali. Ma il Messico non si spaventa e rimane in contatto grazie ai canestri del suo bomber Cruz, un giocatore straordinario nell’arresto e tiro. Il ct Messina ruota i cambi e deve mandare in panchina Belinelli che fatica ad ingranare e si becca pure un fallo tecnico. Ma alla fine arriva la finale con la Croazia, già battuta dagli azzurri, ma domani sera c’è in palio un solo posto per rio. Sarà dura.

 

Il giorno della semifinale col Messico
E venne il giorno della semifinale. In questo torneo di Torino sempre molto combattuto per l’Italia di Ettore Messina gli incroci decisivi non finiscono mai, mentre il pass per le Olimpiadi di Rio sembra sempre più vicino. A patto di rimanere concentrati fino alla fine, cosa che finora non è avvenuta, il Messico del Ct ‘è Eddie Casiano è battibile.

a-gallo

Alle 21, dunque, diretta Italia-Messico su SkySport1. Nella fa foto Danilo Gallinari, apparso finora non al top.

 

Battuta la Croazia 67-60

È finita 67 a 60 per l’Italia la partita contro la Croazia combattuta punto a punto. L’Italia è prima nel girone grazie a Belinelli (19 punti, grande partita la sua), Hackett, Gallinari.  Prossimo appuntamento venerdì. La via verso Rio è ancora aperta, anche se stasera la partita è stata difficilissima.

Ma questa Italia piace perché riesce a combattere, anche se le Olimpiadi non sono ancora una conquista. Ma l’Italia sta dimostrando di meritare di andare a Rio.

Venerdì alle 21 la squadra di Messina incontrerà il Messico. La sfida continua. Sempre più importante, sempre più decisiva.

a-belinelli

Con la Croazia un incrocio decisivo

La sera di Italia-Croazia è un incrocio probabilmente decisivo sulla strada che porta alle Olimpiadi di Rio. E un incrocio di quelli pericolosi, perché i croati sono una rivale importante. La diretta è alle 21 su SkySport1.

Oltretutto iri l’Italia ha fatto il suo esordio al torneo preolimpico di Torino soffrendo molto, soprattutto nel primo tempo, contro la Tunisia. Poi la squadra di Messina si riprende (cosa avrà detto il coach negli spogliatoi?), la squadra decolla e migliora nettamente nel secondo tempo.

 

Ottimo Belinelli anche se “in maschera”

Bene Belinelli, nonostante la “maschera di ferro” (vedi foto): undici punti importanti nel primo tempo, poi Messina lo lascia riposare perché il match più importante è quello di stasera contro la Croazia.

Finisce 68-41 per gli azzurri. In evidenza – a parte Belinelli – Aradori, Tonut, il “Mago” Bargnani e Danilo Gallinari.

Nota di colore: straordinaria la somiglianza dell’allenatore della Tunisia con Bettino Craxi. E rimarcata più volte dal telecronista di Sky.

 

A Torino il torneo preolimpico, ne passa solo una

Parte stasera a Torino (ore 21, diretta Sky Sport) il torneo preolimpico per conquistare la partecipazione dell’Italia alle Olimpiadi di Rio. Passa una sola squadra.

“Siamo studenti preparati… Se dovesse uscire la domanda a trabocchetto, cercheremo di essere pronti”: la metafora scolastica è di Ettore Messina, qualificatissimo commissario tecnico dell’Italbasket, chiamato a risollevare le sorti della pallacanestro italiana, da troppo tempo assente dal palcoscenico olimpico. (nella foto in altoil Ct, mentre in basso c’è il capitano degli azzurri Gigi Datome).

a-datome

Chi partecipa al torneo di Torino

Dopo l’argento di Atene 2004 alle spalle dell’Argentina di Ginobili, dovranno vincere il torneo pre-olimpico di Torino contro Tunisia, Croazia, Iran, Messico e Grecia per tornare ai Giochi.

“Il metodo Messina? Non esiste – sottolinea il ct azzurro -, tutte le squadre che ottengono risultati hanno la capacità di disciplinarsi in campo: i giocatori forti sanno quando è il momento di lasciare spazio ai compagni o di prendersi la responsabilità”.

Non sottovalutare la Tunisia

Il primo avversario al PalaAlpitour di Torino sarà – come dicevamo – la Tunisia, squadra da non sottovalutare: “Non esistono giocatori incapaci: la differenza la fanno lo spazio e il tempo. Non dovremo dare alla Tunisia quel secondo in più per fare ciò di cui sono capaci. Sarà importante mantenere ritmo partita e atteggiamento aggressivo”.

Incerto Belinelli per una frattura

Resta incerta la presenza di Marco Belinelli, bloccato da una frattura all’osso mascellare: “Marco domani avrà una visita di controllo per avere l’ok definitivo: c’è stata disponibilità enorme, lui fin dal primo giorno mi ha detto di voler giocare. È sulla strada giusta”. Ma si lavora per poter vedere la guardia degli Charlotte Bobcats già dalla seconda partita contro la Croazia: per conquistare le Olimpiadi servirà l’apporto di tutti i campioni azzurri.

 

Gli azzurri convocati per il Torneo preolimpico

Questi i dodici azzurri convocati per il Torneo preolimpico di Torino:

Pietro Aradori (Grissin Bon Reggio Emilia)

Andrea Bargnani (free agent)

Marco Belinelli (Sacramento Kings, Nba)

Riccardo Cervi (Sidigas Avellino)

Marco Cusin (Vanoli Cremona)

Luigi Datome (Fenerbahce Ulker Istanbul, Turchia)

Danilo Gallinari (Denver Nuggets, Nba)

Alessandro Gentile (EA7 Armani Milano)

Daniel Hackett (Olympiacos, Grecia)

Nicolò Melli (Brose Bamberg, Germania)

Giuseppe Poeta (Aquila Basket Trento)

Stefano Tonut (Umana Reyer Venezia).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto