Gp Canada: Vettel vince ma lo retrocedono al secondo posto dopo Hamilton, Leclerc 3°

Quest’anno non va mai bene a Sebastian Vettel. Il pilota della Ferrari taglia per primo il traguardo ma deve cedere la vittoria alla Mercedes di Lewis Hamilton, che usufruisce di 5 seocndo di penalità affibbiato a Sebastian, arrabbiatissimo per la decisione che lo ha privato della vittoria.

Vettel ha anche rifiutato, nel dopo gara, di sottoporsi alle interviste di rito, Rabbia giusta.

Al terzo posto l’altra Ferrari di Charles Leclerc. La decisione della giuria farò discutere molto, in un mondiale che già sembra un “Trofeo Mercedes” e che molti chiamano ormai “noia”.

 

Vettel era partito in Pole

Sebastian Vettel ha conquistato ieri la pole position delGran premio del Canada, che si disputerà oggi a Montreal. La partenza è fissata alle 20,10 (diretta su Sky F1).

Il tedesco della Ferrari ha firmato il tempo di 1’10″240, superando in dirittura d’arrivo il crono del campione del mondo Lewis Hamilton, in ritardo soltanto di 0″206. Terzo tempo per l’altro ferrarista Charles Leclerc, a 0″680 dal compagno di scuderia. Quarto l’australiano Daniel Ricciardo su Renault.

Le Ferrari avevano dominato anche la terza sessione di prove libere. La Pole, quindi, non è stata casuale.

In basso potete scoprire l’intera griglia di partenza.

 LA GRIGLIA DI PARTENZA

La soddisfazione di Sebastian

“Sono pieno d’adrenalina… Felice, davvero felice per tutto il team. Le ultime settimane sono state difficili per noi della Ferrari. La macchina dava buone sensazioni, spero che la pole ci dia la spinta giusta per la gara”: così il ferrarista Sebastian Vettel ha commentato a Sky la pole conquistata.

Lewis Hamilton sportivo

“Sono stati più veloci di noi, soprattutto nell’ultimo settore. Ho fatto tutto il possibile, il tempismo è stato perfetto, le procedure anche: sono contento del nostro lavoro. Va bene così. Sapevamo che loro sarebbero stati veloci. Domani sarà interessante la gara”: così Lewis Hamilton ha commentato a Sky il verdetto delle prove del Gran premio del Canada.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto