Cocco, anguria e fragole: tutte le proprietà di questi frutti estivi

“Una mela al giorno toglie il medico di torno”. Quante volte abbiamo ascoltato questo detto? Detto che, come tale, ha un’ampia dose di verità: la mela ha parecchie proprietà terapeutiche, tra le quali la capacità di abbassare il colesterolo “cattivo”, e ridurre il rischio di tumore negli assidui consumatori. La mela fa bene quindi, ma non solo lei…

L’estate è alle porte e si aumenta prepotentemente il consumo di frutta, sia per la velocità e la rapidità del pasto che per la freschezza che questi alimenti forniscono. Ma andiamo a vedere che proprietà hanno i frutti estivi che ogni anno mangiamo con tanto gusto.

Cocco “bello” sì, ma molto calorico

“Cocco bello cocco”, motto indispensabile nelle spiagge italiane da nord a sud. Cosa rende il cocco però così “bello”? Di certo la grande disponibilità di potassio (256 mg per 100 g), minerale essenziale per il nostro organismo, che regola il volume di liquidi nelle cellule e nel plasma. Quindi il cocco ha un eccellente effetto diuretico. Così come l’ottima proprietà lassativa avendo un’alta quantità di fibra e acqua al suo interno. Da sottolineare anche la qualità dell’acqua di cocco: disinfettante e rilassante, utile anche in casi di ansia e stress, molto utilizzato per curare l’insonnia.

C’è però un ma… Il cocco è estremamente calorico. Pensate che una fettina di 25 grammi contiene 80 kcal. Contiene anche più lipidi che zuccheri, quindi andrebbe sostituito alle fonti di grasso. Quindi è chiaro che questo frutto non può rientrare nella dieta quotidiana, ma deve essere mangiato con raziocinio.

Fragole ottime per la pulizia della bocca

Altro frutto prelibato e apprezzatissimo dagli italiani sono le fragole. Pochi sanno che le fragole hanno anche una grandissima quantità di proprietà benefiche. A partire dal fatto che 4 o 5 fragole contengono la stessa quantità di vitamina C di un’arancia. Vitamina C che è fondamentale per l’assorbimento di ferro nel nostro corpo, che diminuisce la ritenzione idrica e agisce anche sulla cellulite. Già questo basterebbe per mangiarne in grandi quantità, aggiungiamoci anche che la fragola è ricca di xilitolo, sostanza che previene la quantità di formazione di placca dentale e pulisce il cavo orale e i fan delle fragole sicuramente aumenteranno. Mangiare qualche fragola, quindi, a fine pasto consente la perfetta pulizia della bocca. Sono anche poco caloriche, avendo “solo” 30 kcal su 100 grammi. Insomma, mangiarne fa bene.

Anguria antiossidante e migliora la circolazione

Forse il frutto per eccellenza delle nostri estati è proprio l’anguria. È il frutto che in assoluto contiene più acqua (90%), la polpa è composta da vari sali minerali come potassio, fosforo e magnesio. Ha un apporto calorico molto modesto, di 15 kcal per 100 grammi, quindi è molto indicata in regimi alimentari anche ipocalorici. L’anguria contiene carotenoidi tra cui il licopene, un antiossidante tra i più importanti. È ricco di fibre e acqua e migliora quindi la circolazione, fluidifica il sangue e contrasta il deposito di grassi.

Attenzione però, l’anguria non va mangiata subito dopo il pranzo: l’alta percentuale di acqua al suo interno limita l’azione dei succhi gastrici rendendo il processo digestivo più lungo e faticoso. Occhio anche a chi soffre di colite e gastrite, l’anguria va dosata e assunta in piccole quantità.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto