Piacenza: donna sgozzata, fermato il marito fuggito con i figli di 2 e 4 anni

I carabinieri hanno sottoposto a fermo, su disposizione della procura di Piacenza, Abdelkrim Foukahi, il marocchino di 41 anni rintracciato nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 8 maggio, in un autogrill sull’A4, in Veneto. È accusato di aver ucciso la moglie, Damia El Essali, trovata sgozzata nella sua casa di Borgonovo (Piacenza). Irreperibile per diverse ore insieme con i figli di 2 e 4 anni, è stato individuato grazie alla targa dell’auto, segnalata dai varchi autostradali. È in carcere a Venezia.

Corpo trovato ieri

Il corpo della donna è stato trovato nella mattinata di ieri: non si era presentata al lavoro, nella vetreria del paese, e sia il suo capo sia le amiche si sono preoccupati e hanno dato l’allarme. I vigili del fuoco, insieme al 118, hanno trovato la donna priva di vita. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale, quelli del Norm e del nucleo investigativo che hanno avviato le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Emilio Pisante. Non è escluso che l’omicidio possa essere avvenuto nelle 24-48 ore precedenti al ritrovamento.

“Era triste e preoccupata”

Una sorella invece ha accusato un malore ed è stata portata in ospedale sotto choc. “L’ho vista l’ultima volta sabato. L’ho trovata molto triste e preoccupata, poi non siamo più state in grado di metterci in contatto con lei”, ha detto una collega. Damia, musulmana praticante, era molto fedele alla sua religione, accudiva i figli che frequentavano l’asilo e conduceva una vita semplice e tranquilla. Sposata e separata in Marocco, era venuta in Italia anni fa dove poi aveva sposato Abdelkrim Foukahi dal quale ha avuto i due bimbi.

L’uomo disoccupato

Damia ha anche un’altra figlia di 22 anni che studia all’università in Marocco. Foukahi, disoccupato, aveva, a quanto si apprende, rifiutato un paio di lavori negli ultimi tempi. Questo atteggiamento potrebbe aver creato tensioni e fastidi: a quanto raccontato da alcuni testimoni i due litigavano spesso. Dall’autopsia che verrà fatta nei prossimi giorni sul corpo della donna e dalle risposte che il marito fornirà agli inquirenti si definiranno con maggiore chiarezza i contorni di questo omicidio.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto