Cornetto e cappuccino non sono l’ideale, le combinazioni da evitare

Se chiediamo a un italiano di presentarci la sua colazione tipo, credo che ci direbbe con entusiasmo: “Cornetto e cappuccino”. Sì, probabilmente è la colazione ideale per gli abitanti dello Stivale ma, diciamo, si potrebbe fare di meglio. Dal punto di vista alimentare, si intende…
Caffè e latte infatti non è la colazione dei sogni! Queste due bevande, mischiate, formano quello che viene chiamato tannato di albumina, una sostanza che non viene digerita prima di 3 ore dalla sua formazione.

Quindi penso sia evidente che per chi deve avere una mattinata sveglia e “attiva” partire con un caffè e latte che si piazza sullo stomaco non è ben indicato…
Archiviata la colazione, una buona indicazione si può dare per quella che è un’altra costante (sbagliata!) a tavola: hamburger e sottiletta!
Come è noto, o come dovrebbe essere, l’associazione di diverse proteine in un pasto rallenta la digestione di entrambe. Ogni proteina infatti ha bisogno di particolari enzimi per essere digerita. Inoltre la caseina del latte (presente nelle sottilette) tende a inglobare le proteine della carne, rendendola indigeribile e dando luogo a fenomeni putrefattivi nello stomaco!
Per concludere abbiamo iniziato parlando del caffè (col latte) e chiudiamo col protagonista dei fine pasti degli italiani: il caffè, appunto.
I tannini del caffè inibiscono l’assorbimento di ferro contenuto in buona quantità nella carne. Quindi magari dopo un pranzo ricco di proteine “carnivore” un bel caffè a chiudere il tutto non è la scelta giusta…
Magari un bel bicchiere di vino sarebbe migliore. Concilierà il sonno, ma darà una mano ad abbassare il colesterolo LDL, quello cattivo.
Attenti a cosa abbinate, potreste rendervi con alcuni piccoli accorgimenti che sarete più leggeri e meno… gonfi!

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto