730 precompilato, uso dei dati sanitari: oggi è l’ultimo giorno per opporsi

Dichiarazione dei redditi precompilata: ultime ore per i contribuenti che vogliono opporsi all’utilizzo delle spese sanitarie. Scade infatti domani, giovedì 9 marzo, il termine ultimo per intervenire attraverso il sito del Sistema tessera sanitaria utilizzando le credenziali Fisconline o della Carta nazionale dei servizi. Farlo è semplice, una volta entrati: si selezionano le singole voci di spesa che non si vuole che siano inserite nella dichiarazione dei redditi precompilata.

La questione delle detrazioni

Attenzione perché quella appena descritta rimane la sola opzione disponibile, non essendo più valida la comunicazione all’Agenzia delle Entrate con apposito modulo, scaduta lo scorso 31 gennaio. Agendo in questo modo, per il contribuente non sarà più possibile avvalersi delle relative detrazioni, a meno che non le inserisca personalmente nel 730 o nel modello Redditi (ex Unico).

Le prossime scadenze

Per quanto riguarda le prossime scadenze, la dichiarazione precompilata sarà disponibile dal prossimo 15 aprile e, dal 2 maggio, sarà possibile inviarla (con o senza modifiche). Il termine per la presentazione del 730/2017 è il 23 luglio per la presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate e il 7 luglio per chi invece si avvale dell’intermediazione di un Caf o di un professionista.

730: proroga al 9 febbraio per le spese sanitarie, le notizie del 26 gennaio 2017

C’è tempo fino al 9 febbraio per trasmettere all’Agenzia delle entrate le spese sanitarie sostenute dai contribuenti nel 2016 con riflessi sul 730. L’obbligo a carico di farmacie, parafarmacie e iscritti agli albi degli psicologi, infermieri, ostetrici, tecnici sanitari di radiologia medica, ottici e veterinari non va più evaso entro il 31 gennaio.

I motivi dello slittamento

La proroga trova ragione nelle “esigenze manifestate dai nuovi soggetti tenuti per il primo anno alla trasmissione dei dati” e per “assicurare l’invio di informazioni il più possibile corrette e complete ai fini della predisposizione della dichiarazione precompilata”.

I riflessi per i contribuenti

Dal punto di vista dei contribuenti, dal 10 febbraio al 9 marzo è possibile opporsi all’utilizzo delle spese sanitarie per la dichiarazione precompilata del 730 attraverso il sito Sistema tessera sanitaria (se lo si fa, queste spese non saranno detraibili).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto