House of Cards: stasera alle 21.10 parte su Sky il quarto anno italiano

Il momento non poteva essere più azzeccato: proprio mentre negli Stati Uniti sono di scena le primarie da cui usciranno i candidati alle prossime elezioni presidenziali, Frank Underwood (Kevin Spacey) sua moglie Claire (Robin Wright) e tutti gli intrighi della Casa Bianca tornano in televisione per la quarta, attesissima, serie di House of Cards.

Il “gioiello” della web tv Netflix, ma in Italia concesso in esclusiva a Sky, è stato già trasmesso, in contemporanea con gli Usa, sul canale Atlantic in lingua originale e sottotitolato. Ma da stasera  -mercoledì 9 marzo – ci saranno su Atlantic le puntate più gradite e seguite, quelle doppiate in italiano, nell’orario consueto: 21.10.

 

aaahouseuno

Grandi attese per la nuova stagione
Per gli appassionati del polical drama quella che sta per iniziare promette davvero di essere una stagione memorabile, quella in cui gli equilibri mantenuti fin qui si stravolgono, con esiti imprevedibili.

La terza serie, infatti, si era chiusa con un colpo di scena: con Claire, la first lady di ferro, la  “complice” della scalata al potere del marito, che nel bel mezzo delle primarie democratiche lascia Frank. Preludio alla separazione, o meglio, l’ultimo atto di una crisi che bruciava sottotraccia da tempo, è un dialogo-confronto durissimo, nello studio ovale, in cui i due ex solidali non si risparmiano cattiverie e colpi bassi e in cui, per inciso, Kevin Spacey e Robin Wright danno prova della loro straordinaria qualità di attori.

 

Tra realtà e fiction
La quarta stagione riparte proprio da lì: da Underwood, presidente in carica ma solo per la rinuncia del suo predecessore, alle prese con una campagna elettorale durissima tra l’altro contro una donna, la tosta Heather Dunbar. Un altro chiaro richiamo della fiction alla realtà Usa (la Dunbar come la Clinton) che sembra piacere proprio agli autori visto che, per lanciare la serie, hanno girato e mandato in onda già a partire da dicembre scorso un finto spot elettorale (ma assai simile a quelli veri) per promuovere il voto alla Presidenziali 2016 per Frank Underwood.

Ecco il video:

 


Claire: una protagonista assetata di potere
aaahausedue

Eppure, almeno stando alle anticipazioni, questa volta non sarà Frank il perno su cui ruoterà tutta la storia. Sfaldotasi il sodalizio che ha portato la coppia a raggiungere il gradino più alto del potere, non senza compiere ricatti e malefatte (ricordiamo che Underwood ha ucciso di suo pugno almeno due persone, altre le ha fatte uccidere dal suo braccio destro), Claire si è finalmente emancipata dal marito ed è certo che non resterà a guardare.

Assetata di potere tanto quanto Frank, fredda e senza scrupoli sarà lei, con ogni probabilità, a determinare i nuovi equilibri, a incidere sulla corsa alla Casa Bianca e a divenire il nuovo centro della narrazione. Chissà potrebbe anche candidarsi in prima persona in uno scontro sempre più aperto con il marito.

aaanewentry

Le new entry
Nella quarta serie, l’ultima firmata dal creatore Beau Willimon, accanto ai personaggi di sempre come Doug Stamper, il fedelissimo braccio destro di Frank interpretato da Michael Kelly, arrivano alcune new entry: l’attrice Neve Campbell (nella foto qui sopra, Neve è presente – tra l’altro – nella seconda stagione di Manhattan) nel ruolo della consulente politica di Frank, Ellen Burstyn in quello della mamma di Claire e Joel Kinnaman in quello del candidato repubblicano alle  Presidenziali.
Che la campagna elettorale abbia inizio.

 

IL TRAILER DI SKY ATLANTIC

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto