Francesca Schiavone annuncia il ritiro: “A fine anno smetto”

Dopo Flavia Pennetta un’altra grande del tennis italiano annuncia che la sua carriera va verso la fine. Francesca Schiavone, 36 anni – prima della vittoria della Pennetta a New York – era la più titolata delle tenniste italiane, con un prestigioso trionfo al Roland Garros, e continuava a battere con ostinazione il circuito internazionale. Ma nel primo turno dell’Hobart International è stata battuta da una ventenne e ha annunciato, subito dopo, il ritiro.

aaaaschiavo

 

Francesca: “Sarà l’ultimo anno”

“Questo sarà il mio ultimo anno nel circuito. Ho perso questa partita, perché non sono riuscita a dare il meglio qui. In questa stagione voglio tirare fuori e dare tutto quello che ho imparato negli ultimi 19 anni”.
La tennista milanese, numero 102 Wta, in tabellone grazie ad una wild card, si è fatta sorprendere dalla croata Jana Fett, numero 325 Wta, proveniente dalle qualificazioni, che si è imposta per 6-3 6-2 in un’ora e 17 minuti.

Nel palmares della Schiavone – oltre al Roland Garros conquistato nel 2010 – ci sono sette tornei vinti in singolare e sette nel doppio. Con l’Italia ha vinto due Fed Cup nel 2009 e nel 2010.

 

Le notizie del 21 febbraio 2016

Stagione felice per le tenniste italiane. Non ci sono solo Sara Errani e Roberta Vinci a caccia di trofei. Infatti, dopo quasi tre anni, Francesca Schiavone torna in una finale del circuito maggiore. Accade in Brasile, al “Rio Open”, torneo Wta International dotato di un montepremi di 250.000 dollari in corso sulla terra rossa di Rio de Janeiro. E la Schiavine torna in Italia con la settima finale vinta in carriera.

Eppure Francesca contro la giovane Usa Rogers perde il primo set per 6-2 e la finale sembra chiusa, ma la Schiavone non è una che sì arrende facilmente e fa suo il secondo set, ribaltando il punteggio: 6-2 per lei.

Si va al terzo set e l’italiana passa in testa: 3-2 per la milanese. E poi al 4-2 e al 5-2. Alla fine Francesca conquista in tre set il torneo, chiudendo sul 6-2.

 

Ora Francesca è la numero 132

In semifinale l’azzurra, che è caduta al numero 132 Wta, ha regolato con un doppio 6-3, in un’ora e dieci minuti di gioco, la croata Petra Martic, numero 162 Wta, contro la quale ha vinto in due set anche l’unico precedente.

Per la Schiavone quella di oggi è la diciottesima finale in carriera (6 i trofei conquistati, tra cui il prerstigiosissimo Roland Garros), la prima da Marrakech 2013, quando poi vinse il torneo.
Francesca non vinceva quattro partite di fila dal Wta di Anversa dello scorso anno: nell’occasione si aggiudicò tre match di qualificazione e due di main draw prima di uscire di scena nei quarti contro la spagnola Suarez Navarro.aaaashelby

 

Rinviata alle 19,30 la finale con la Rogers
Oggi Francesca si giocherà il titolo con la statunitense Shelby Rogers, di Mount Pleasant, 23 anni, che la precede di un solo posto: è infatti la numero 131 Wta, alla sua seconda finale nel circuito maggiore dopo Bad Gastein 2014. La vedete nella foto qui sopra.

Il match sarà trasmesso in diretta da SuperTennis alle ore 19.30, anche in streaming. In un primo momento doveva essere trasmesso alle 18,30.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto