Europei: Pellegrini aggiunge un argento al suo palmares, Carraro oro nei 100 rana

Federica Pellegrini continua a scrivere il suo libro da fuoriclasse assoluta e conquista l’argento nei 200 stile libero, vinti in 1’52”77 dalla britannica Freya Anderson che concede il bis dopo il successo nei 100 e soprattutto beffa l’azzurra nel finale. Per la ‘divina’ è la medaglia numero 16 in vasca corta, la numero 52 complessiva, per un 2019 che rimane da incorniciare dopo lo strepitoso oro iridato a Gwangju.

“Non mi ero accorta della britannica – spiega la la campionessa di Spinea – Ma va comunque bene così, considerando che alla vigilia non sono stata molto bene di stomaco: non vuole essere una scusa. La gara non è stata nuotata su tempi eccezionali. Sono contenta, considerando la fase della stagione e poi un argento è sempre una medaglia importante”.

 

Carraro e Castiglioni oro e argento

Il pomeriggio scozzese si era aperto con una splendida doppietta delle raniste azzurre: sempre più sicura dei propri mezzi, in acqua senza paura e timori reverenziali, Martina Carraro vince l’oro nei 100 rana, trascinandosi Arianna Castiglioni, medaglia d’argento.

“Il tempo oggi non contava molto – spiega la Carraro – Certo per me è un’emozione incredibile perché non sono mai salita sul gradino più alto del podio in una manifestazione internazionale. Dedico questa medaglia alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto, con un pensiero particolare rivolto a mio padre”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto