È Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juve

Sarà Andrea Pirlo il nuovo allenatore della Juventus. 41 anni, nato a Flero in provincia di Brescia, Andrea Pirlo ha una carriera leggendaria da calciatore che lo ha portato a vincere tutto, dalla Champions League al Campionato del Mondo nel 2006.

Nei suoi 4 anni alla guida del centrocampo della Juventus, Pirlo ha vinto altrettanti scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe.

Oggi – scrive il sito della Juve -inizia un nuovo capitolo della sua carriera nel mondo del calcio. Come si era detto circa una settimana fa: da Maestro a Mister. Da oggi per il popolo juventino sarà il mister, poiché la società ha deciso di affidargli la guida tecnica della Prima Squadra, dopo averlo già selezionato per la Juventus Under23. La scelta odierna si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi.

Andrea Pirlo – conclude l’annuncio ufficiale -ha firmato oggi un contratto biennale fino al 30 giugno 2022.

 

 

Esonerato Maurizio Sarri

Maurizio Sarri è stato esonerato da allenatore della Juve.

Manca solo l’ufficialità, che dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Andrea Agnelli insomma ha preso la sua decisione definitiva prima di quanto ci si aspettasse. Troppo forti probabilmente i segnali degli ultimi mesi, con una squadra lontana dai progetti del suo allenatore e i risultati quasi mai in linea con le aspettative, al netto dello scudetto – importante, fondamentale – vinto con due giornate di anticipo.

 

Si conclude l’esperienza nel mondo Juve

Finisce quindi la strana esperienza di Sarri in un mondo che non è mai stato davvero suo, dopo mesi di tensione, critiche, rapporti complicati con uomini importanti dello spogliatoio.

In ballo diversi nomi, tra i quali quelli di Simone Inzaghi (bloccato dalla Lazio), Zidane e lo stesso Allegri, anche se un “cavallo di ritorno” in questo momento appare difficile.

 

 

L’eliminazione dalla Champions

Juventus eliminata agli ottavi di finale di Champions League: ai bianconeri non è bastato vincere 2-1 nella gara di ritorno a Torino con una doppietta di Cristiano Ronaldo dopo che la gara di andata era stata vinta 1-0 dai francesi. Lione in vantaggio al 12′ pt con Depay a segno su rigore. Al 43′ pareggio bianconero con Cristiano Ronaldo, sempre su rigore. CR7 ancora a segno al 15′ della ripresa.

Vano il serrate finale, mentre Dybala, entrano nel finale, ha risentito subito dell’infortunio che aveva subito.

 

Sarri rischia

Per quanto riguarda Sarri, nel dopo-partita, ha oroggliosamente rivendivato di “avere un contratt anche per l’anno prossimo”:

Ma a Torino non tira una bella aria per lui.

La presentazione di Juve-Lione

Ore 21: si gioca Juventus-Lione all’Allianz stadium di Torino. I bianconeri hanno perso in Francia per 1 a 0 e stasera devono ribaltare quel risultato se vogliono giocare le finali della Champions League di Lisbona.
La partita sarà trasmessa alle 21, in diretta su Sky.

Sarri si affida a Cristiano Ronaldo, autore di 18 reti nelle ultime 12 partite casalinghe nella fase a eliminazione diretta della Champions League. Non solo, perchè in questo periodo di gare ha messo a segno ben quattro triplette: l’ultima è quella che ha regalato il passaggio del turno ai bianconeri negli ottavi della scorsa edizione, eliminando l’Atletico Madrid.

Sulla sua strada troverà Memphis Depay, recuperato da Garcia e uomo decisivo per le sorti dell’Olympique Lione: dall’inizio della scorsa stagione a oggi è infatti entrato in 10 reti realizzate dal club francese in Champions League, nessuno ha fatto meglio di lui. Un altro possibile protagonista della sfida è Houssem Aouar. Il ventiduenne terzino francese ha realizzato tra l’edizione scorsa e quella attuale della Champions League un totale di 6 assist: lo stesso numero realizzato, tanto per dire un nome, da Lionel Messi.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto