Roma, costringe ragazza di 14 anni a esibirsi in club privé: a processo poliziotto

A 14 anni è stata trasformata in pornoattrice per il piacere del suo accompagnatore e fatta esibire nei privè romani. Così l’agente della Mobile di Roma è stato rinviato a giudizio per pornografia minorile. Secondo quanto ricostruisce il quotidiano La Repubblica, i due si conoscono su un sito di incontri e da allora nasce una sorta di rapporto esibizionista. Il poliziotto è un frequentatore di locali per scambisti e convince la ragazzina ad andare con lui.

Trasferita in località segreta tedesca

Ma la convince anche per esibirsi con adulti in “prestazioni erotiche”. Da un locale all’altro, sino a quando video e foto degli show finiscono su siti di incontri e su chat. L’uomo tenta anche di convincerla a fare spettacoli hard in cambio di denaro, ma la ragazzina si rifiuta. Succede tutto tra il 2017 e il 2018 e nel 2019 il poliziotto viene arrestato. Ora il giudizio. La ragazzina è stata trasferita dai genitori in una località segreta della Germania.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto