Cetriolo, peperoncino e papaya: i 10 cibi “magici” che mantengono in forma

Mantenersi in forma, approvvigionare l’organismo di vitamine, di sali minerali e di sostanze nutritive. È possibile grazie ad alcuni alimenti a basso valore energetico, in grado di farci bruciare più calorie di quante ne contengano. Prima di scoprirli insieme, precisiamo che una dieta equilibrata non può prevedere solo queste pietanze, che, sebbene salubri, non soddisfano del tutto il nostro fabbisogno nutritivo.

Il cetriolo

Composto per il 90% da acqua, il cetriolo è ricco di vitamina C e ha proprietà diuretiche e antitumorali. È ricco di magnesio, potassio, fosforo, ferro. Consigliamo di mangiarlo nelle insalate e di approfittare della bella stagione per farne scorpacciate. Noterete presto i benefici.

L’asparago

Mangiare asparagi vuol dire fare il pieno di fibre vegetali, di acido folico e di vitamine (A e C in prevalenza). In più, questi ortaggi favoriscono la depurazione del corpo, dal momento che, come i cavoli e l’avocado, contengono glutatione, una sostanza capace di depurare l’organismo e di eliminare le sostanza dannose e i radicali liberi. Gli asparagi sono anche dei diuretici naturali e contribuiscono a regolare la pressione sanguigna e il cuore

Cavolfiore

È ricco di vitamina C, di fibre, di acido folico, di potassio e di ferro. Consigliati per le loro proprietà antinfiammatorie, antibatteriche ed antiossidanti, anche i cavolfiori sono una manna per la dieta e per la rigenerazione dei tessuti.

Sedano

Anche il sedano è composto per lo più da acqua (oltre l’80%) ed è quindi povero di calorie. Consumarlo assicura provviste di sali minerali, di ferro, di manganese, di potassio, oltre che di vitamine A, C ed E. Spesso viene utilizzato come rimedio ai reumatismi, ai calcoli renali e all’insufficienza epatica.

Mela

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Ricordate il proverbio? Le nonne la sapevano lunga. Difatti, questo frutto nostrano, spesso pregiatissimo, abbonda di sali minerali, di vitamine, di fibre e di antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi. Chi mangia questo frutto protegge i bronchi e disinfetta l’intestino

Carne magra

Mangiare pollo, tacchino, coniglio, maiale vuol dire scegliere carni con una bassa concentrazione di lipidi (al massimo il 5%). Le carni magre di largo consumo apportano proteine, vitamine del complesso B, ferro, fosforo e altri microelementi essenziali (provitamine ed amminoacidi). Chiaramente, sulla loro leggerezza incide il modo di cucinarle: un eccesso di condimento potrebbe vanificarla.

Caffè

A gran sorpresa tra gli alimenti che aiutano a bruciare calorie e che sono portatori di benefici per il nostro organismo, ecco anche il caffè. Se consumato con moderazione, ciascuno può godere degli effetti della caffeina. Quest’ultima stimola la secrezione gastrica (il caffè è un buon digestivo), favorisce il dimagrimento sollecitando la termogenesi e diminuisce l’appetito. Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie sono invece esigue rispetto ai rischi che bere dosi massicce di caffè comporterbbe.

Papaya

Complice il colore caldo e invitante, se sceglierete la papaya farete il pieno di antiossidanti, di folati, di fibre e di potassio. La battaglia di radicali liberi è assicurata. Ricco di acqua, questo frutto contiene la papaina, un enzima che facilita la digestione delle proteine ed è ottimo contro la stitichezza, la gastrite e l’ipertensione. Ha proprietà antinfiammatorie, rimineralizzanti e diuretiche.

Pomodoro

Lo chiamano l’oro rosso ed è un concentrato di antiossidanti e vitamina C. Preferite il pomodoro e il vostro corpo vi ringrazierà. Fa bene persino al sistema immunitario e agli occhi. In più, consumato al naturale, è un potente diuretico. La grande quantità d’acqua contenuta in questo alimento ci aiuta a purificare l’organismo, e le fibre non sono da meno.

Peperoncino rosso

Il peperoncino rosso è un altro alimento magico. Ricco di vitamina C, fa effetto anche contro le infezioni. Chi lo consuma preferisce un alimento antiossidante, capace di regolarizzare la circolazione sanguigna e di apportare benefici in caso di infiammazioni. Inoltre, il peperoncino rosso facilita la circolazione sanguigna ed agisce come vasodilatatore, rendendo elastici i vasi sanguigni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto