Pordenone: “Le sparo e mi suicido”, l’annuncio dell’ex su Whatsapp

Ma che sta succedendo? Perché uomini e donne non riescono più a lasciarsi pacificamente e a continuare la loro vita? Mentre a Taranto la tragedia di ieri sera coinvolgeva anche un bambino di 4 anni, a Spilanbergo in provincia di Pordenone un altro omicidio-suicidio.

aaaavenier

Una donna di 29 anni, Michela Baldo (nella foto sopra), commessa in un punto vendita Lidl, e il fidanzato Manuel Venier (sotto), ex guardia giurata e ora impiegato in un supermercato occupandosi di ortofrutta di 37 anni, di Codroipo, sono stati trovati morti nell’appartamento della ragazza, in via della Repubblica, a Spilimbergo. S’indaga per omicidio-suicidio: sul corpo della ragazza dei colpi d’arma da fuoco.

aaabaldo

La foto di apertura di Facebook li mostra entrambi in un momento felice.

I messaggi al gruppo intitolato “Addio”

L’uomo aveva usato Whatsapp per manifestare le sue intenzioni. Aveva creato un gruppo intitolato “Addio” e un amico, allarmato da quello che Venier aveva scritto, aveva avvertito i carabinieri. I quali, per prima cosa, hanno accertato che dalla casa della madre era sparita una pistola.
Distesi sul pavimento della cucina

I due erano distesi sul pavimento della cucina nell’appartamento al primo piano del civico 24. Diversi bossoli di pistola erano sparsi sul pavimento. Sarebbero stati 6 i colpi di pistola esplosi. Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, Venier ha usato un cuscino come silenziatore: prima ha aperto il fuoco verso la donna, poi ha rivolto l’arma verso di sé e sono partiti altri due colpi.

aaacoppia

Aveva parcheggiato sotto la casa della donna

Manuel ha parcheggiato la sua Seat Ibiza dietro un muretto a circa 200 metri dall’alloggio della ragazza, forse per non farsi vedere dai genitori di Michela, che risiedono nell’abitazione adiacente. Da quanto si è potuto apprendere nel corso della nottata, Michela aveva lasciato Manuel tre giorni fa.

aaacoppia2

Lui aveva però ancora le chiavi dell’alloggio pur essendo tornato a stare con i propri genitori. Si ipotizza che lei, questo martedì sera, sia rincasata dal lavoro verso le 21.30. Manuel l’aspettava in cucina. Con la pistola e il cuscino.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto