Tumori femminili: oggi in piazza le azalee dell’Airc

Oggi, domenica 8 maggio, festa della mamma, nuovo appuntamento con l’Azalea della Ricerca di Airc, fiore simbolo della battaglia contro i tumori femminili.

L’evento torna in 3.600 piazze per migliorare la qualità della vita delle donne. Nella giornata della Mamma 20.000 volontari distribuiranno 600.000 piantine, in cambio di una donazione minima di 15 euro.

 

Ogni anno 63.000 donne colpite al seno

Oltre 63.000 donne ogni anno in Italia sono colpite da un tumore al seno o agli organi riproduttivi. Il cancro al seno pur essendo il più frequente, con circa 48.000 nuove diagnosi, è anche la patologia per la quale la ricerca ha ottenuto i migliori risultati, portando la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dal 78 all’87% solo negli ultimi due decenni.

“L’area dei tumori femminili è una priorità per l’Airc Nel 2016 abbiamo investito 12 milioni e 400.000 euro per 111 progetti e 27 borse di studio per la cura di tumore al seno, ovaio, endometrio e cervice uterina – sottolinea Federico Caligaris Cappio, Direttore Scientifico dell’Airc – Da oltre 30 anni L’Azalea della Ricerca ci permette di raccogliere risorse fondamentali”.

aaacorvagliadue

Una Guida con la Corvaglia in copertina

Domenica 8 maggio i volontari distribuiranno anche una speciale Guida dedicata a maternità e cancro con tutte le informazioni sui più recenti studi, commenti degli esperti e indicazioni sull’importanza di aderire agli screening raccomandati e di adottare stili di vita corretti. Comportamenti che, nell’insieme, possono ridurre fino al 70% l’insorgenza dei tumori.

In copertina il volto di Maddalena Corvaglia, mamma e ambasciatrice di Airc, e all’interno la storia di Francesca, che ha potuto diventare mamma dopo la malattia.

Donna, mamma, scienziata impegnata a preservare la fertilità nelle giovani donne colpite da tumore: Lucia Del Mastro è stata scelta anche come volto della campagna dell’Azalea della Ricerca.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto