Le donne che fanno sesso di frequente hanno una memoria migliore

Una vita sessualmente molto attiva potrebbe rinforzare la memoria, almeno quella delle donne. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior e condotto su un campione di giovani donne. La ricerca è stata diretta da Larah Maunder della McGill University in Canada e mostra che le donne che fanno sesso più di frequente sfoggiano una memoria più scattante, ricordano meglio le cose o più precisamente totalizzano un punteggio maggiore a test mnemonici.

Test e questionari

Gli esperti hanno prima sottoposto il campione a una serie di test di memoria per valutarne le capacità. Successivamente hanno chiesto loro di compilare dei questionari riguardanti informazioni personali (frequenza del sesso, eccetera) e anche in merito al loro rendimento accademico (punteggi ottenuti a esami importanti, e così via) e al loro stile di vita (frequenza attività fisica).

Ippocampo più sviluppato

È emerso che le donne con una più frequente attività sessuale sono quelle che ottengono i migliori risultati ai test di memoria. Anche se non è chiaro se vi sia un meccanismo di causa ed effetto tra sesso e memoria, l’ipotesi dei ricercatori è che – come visto in studi su animali – l’attività sessuale stimoli la produzione di nuovi neuroni nell’area della memoria e dell’apprendimento, l’ippocampo e, così facendo, rinforzi la memoria.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto