Francia: bimbo umiliato e massacrato a 5 anni perché aveva bagnato il letto

Massacrato a 5 anni perché aveva fatto la pipì a letto. È avvenuto in Francia, vicino ad Aire-sur-la-Lys, e a uccidere il bambino, che si chiamava Yanis, sono stati la madre, 23 anni, e il patrigno, 30, che lo hanno picchiato e umiliato, secondo la ricostruzione della polizia di Saint-Omer, facendolo correre praticamente nudo al freddo, all’aperto, fino a quando non è crollato.

Accusati di omicidio

“Il piccolo è stato costretto a correre per diversi chilometri lungo il canale La Lys”, ha detto il procuratore Patrick Leleu. “È caduto almeno due volte e indossava soltanto le mutandine bagnate”. Il corpo è stato scoperto intorno alle 2,30 di notte, aveva il naso rotto e a ucciderlo è stato un trauma cranico. A dare l’allarme il patrigno, che lo aveva seguito in bicicletta e che ora è accusato di omicidio volontario su un minore di età inferiore ai 15 anni insieme alla madre. “Ci ha detto che il piccolo era privo di sensi”, ha spiegato la polizia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto