Coop ha aperto a Milano il supermercato del futuro con 100 monitor interattivi

Mille metri quadri di superficie, 6000 prodotti, in totale 100 monitor interattivi: da oggi ha aperto alla Bicocca di Milano il primo supermercato del futuro.
Da Expo Milano 2015 al Bicocca Village, da un prototipo sviluppato insieme allo studio Carlo Ratti Associati in cui sperimentare la spesa di domani a realtà quotidiana.

a-coopuno

Un anno dopo il Future Food District

Il nuovo supermercato del futuro, progettato da Coop, apre i battenti a poco più di un anno di distanza dal “Future Food District” e sarà un vero e proprio laboratorio dove innestare via via esperienze innovative.

Il nuovo centro è frutto della collaborazione fra Coop Italia, Coop Lombardia e Consorzio Nord Ovest.

Il progetto, che riprende la tecnologia sviluppata e brevettata da Carlo Ratti Associati a Expo Milano 2015, è firmato da Inres, il Consorzio di Progettazione del movimento cooperativo, ed è stato realizzato con la collaborazione di Accenture per la parte tecnologica e di Studio FM Milano per il progetto di identità visiva ed è basato su tecnologia cloud, IoT e di riconoscimento gestuale di Microsoft.

 6.000 prodotti, molti freschi freschissimi e tanto take away
Circa 1000 metri quadri di superficie di vendita, 6000 prodotti con molto take away e freschi e freschissimi (ortofrutta, carni e pesce), il ritorno dopo la sperimentazione in Expo dei tavoli interattivi, che richiamano i banchi del mercato, con l’elemento tecnologico delle vele che attraverso 54 monitor sono in grado di presentare un’“etichetta aumentata” dei prodotti.

Indicazioni quasi “magiche” sui prodotti

Il semplice gesto della mano verso il prodotto consentirà di ottenere sugli schermi indicazioni quasi “magiche”, che vanno al di là di quanto riportato sul packaging in etichetta, con informazioni su origine delle materie prime, istruzioni per lo smaltimento e promozioni in corso. Ai tavoli interattivi si aggiungono 46 totem-touch dotati di scanner per visualizzare le informazioni di tutti i prodotti in vendita, indipendentemente dalla loro collocazione, in linea con le esigenze di un consumatore sempre più avveduto e consapevole.

a-coopdue

Pedroni: dall’esperienza eccezionale alla quotidianità
“Fin da Expo 2015 avevamo scommesso sulla trasparenza e sull’innovazione come modalità attrattive per i consumatori di oggi e di domani – spiega Marco Pedroni, Presidente di Coop Italia – Il passo successivo che compiamo con questa apertura a Milano è rendere ciò che faceva parte di un’esperienza eccezionale un fatto quotidiano, usuale. Pensiamo di essere in linea con ciò che gli italiani chiedono sempre di più a un punto vendita; certo convenienza e assortimento, ma anche un’esperienza di acquisto completa, veloce e con modalità nuove ma in linea con i valori di sicurezza e trasparenza di Coop”.

a-cooptre

Il record della sperimentazione

Tra le caratteristiche dei consumatori italiani del 2016 spicca infatti una grande voglia di sperimentazione che premia chi nell’offerta propone novità: i punti vendita considerati innovativi hanno registrato una performance superiore di 8 volte alla media del mercato (dati RapportoCoop 2016).
Nel Supermercato Coop di Bicocca verrà riproposta l’esperienza di Expo, che utilizzava una grande visualizzazione dei dati (come mostra la foto qui sopra) realizzata da Carlo Ratti Associati e dotdotdot. La nuova Data Viz, posta all’estremità opposta rispetto alla barriera casse, consiste in quasi 20 metri di lunghezza coperti da 54 monitor, che nel corso del tempo rappresenterà in tempo reale i dati raccolti all’interno del punto vendita (i prodotti con cui stanno interagendo i consumatori, la hit-list dei prodotti più venduti), ma anche dati e contenuti provenienti dalla community Coop. Nei primi giorni il videowall sarà utilizzato per proiettare contenuti visivi legati ai valori di Coop: sicurezza, eticità, convenienza.

 

 

Da progetto a realtà: una strada partita con l’Expo

Da progetto a realtà che sta per essere inaugurata ufficialmente. È quella che vede il “supermercato del futuro” di Coop aprire i battenti al Bicocca Village di Milano, in via Friedrich Von Hayek, e che sarà presentato alla stampa oggi, martedì 6 dicembre, a partire dalle 10 con la relativa inaugurazione.

Presentato a Expo 2015, ai tempi aveva le forme di un prototipo attraverso cui sperimentare metodi futuri di vendita e acquisto calati nella realtà quotidiana. E ora quel prototitipo è diventato concreto.

supermercato_futuro

Cresce il Future Food District

Insomma si consolida il “laboratorio” del Future Food District e per segnare il nuovo passo, a Milano, si danno appuntamento Marco Pedroni, presidente di Coop Italia, Daniele Ferrè, presidente di Coop Lombardia, Fabio Benasso, al vertice di Accenture Italia, partner del progetto. Ma ci saranno anche lo chef Davide Oldani e Cristina Tajani, assessore alle Attività produttive del Comune di Milano. Ma di che si tratta nei fatti?

Spazio di 2.500 quadri

È uno spazio di 2.500 metri quadri articolati su più livelli che mira a introdurre nuove interazioni tra consumatori, prodotti e produttori. Ma che porterà anche a nuove prese di coscienza su un tema specifico, quello di “proprietà condivisa”, di cooperazione, risalendo indietro nel tempo. Lo si farà abbattendo le barriere verticali, facendo largo alle eccellenze enogastronomiche, affidando ampio spazio alla tecnologia e dedicando particolare attenzione alla cultura del cibo, con 5.000 titoli sul tema.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto