Scala: prima tra i metal detector, diretta streaming

Tutte la autorità sono alla Scala di Milano per la prima. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è già arrivato a Milano con la moglie. Il premier è andato prima in Prefettura dove sono ci sono anche il questore, Luigi Savina, e i vertici delle forze dell’ordine. Poi, accompagnato dalla consorte, alla Scala.

aaaarenzi“Bisogna garantire la sicurezza dei cittadini con tutte le misure e le risorse ma contemporaneamente continuare a vivere ed evitare che la paura lo impedisca”: così ha detto il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini arrivando alla Scala per quella che ha definito “la prima più importante del mondo”.

 

QUI POTETE SEGUIRE LA DIRETTA STRAMING

Ingresso nel foyer alle 17, con un’ora di anticipo, metal detector che a campione controlleranno gli spettatori che entrano, transenne a delimitare la zona rossa, tiratori scelti, 700 agenti e militari, artificieri ed elicotteri. Sono le misure straordinarie di sicurezza per la prima della Scala di Milano (in alto e sotto le foto di scena), in programma per questa sera, alla presenza del presidente del consiglio Matteo Renzi, del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, del presidente della regione Lombardia Roberto Maroni e del sindaco Giuliano Pisapia.

aaaprimascala2

Nel pubblico Patti Smith, baritono ko per una bronchite

Ad assistere allo spettacolo che inaugura la stazione 2015-2015, la Giovanna d’Arco di Giuseppe Verdi, nel pubblico ci sarà anche un’icona del rock, Patti Smith. Una presenza, la sua, per cercare di bilanciare la cappa di preoccupazione dopo gli attentati terroristici in Francia lo scorso 13 novembre. Cappa che non è l’unica causa che ha rischiato di creare problemi la prima. Al baritono Carlos Alvarez, infatti, è stata diagnosticata una bronchite e al suo posto salirà sul palco l’artista fiorentino Devid Cecconi.

aaaprimascala3

Sotto controllo anche le zone dei maxi schermi

Piazza della Scala non sarà però l’unica zona di Milano controllata questa sera. Lo saranno anche i posti coinvolti nel format della “prima diffusa”, che prevede maxi schermi al Teatro Dal Verme, allo Spazio Oberdan, al Muba, all’Ottagono in Galleria Vittorio Emanuele, a Villa Scheibler e al Mudec. Seguiranno in diretta anche i detenuti della casa circondariale di San Vittore e il teatro In-Stabile del carcere di Bollate.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto