Padri e figli obesi: i problemi di peso sono scritti nel liquido seminale

Attenzione al peso e all’attività fisica se si vuole concepire un figlio. Il monito dell’università di Copenaghen non è rivolto questa volta alle donne, ma agli uomini perché – secondo lo studio pubblicato sulla rivista Cell Metabolism – sovrappeso e obesità lasciano un segno genetico nel liquido seminale che, trasmesso al nascituro, può predisporlo alla tendenza a ingrassare e ad avere problemi metabolici.

A caccia di impronte epigenetiche

Lo studio dell’università danese tira le fila dell’osservazione effettuata su 13 uomini magri e 10 obesi e lo sperma di questi ultimi conteneva impronte epigenetiche che avrebbero avuto un’azione sul controllo dell’appetito della prole. Ulteriore approfondimento ha riguardato il dna di uomini prima e dopo l’intervento chirurgia bariatrica praticata su pazienti obesi. A un anno dalla riconquista di un peso nella norma, il liquido seminale degli uomini non presentava più quelle impronte epigenetiche e il patrimonio genetico aveva registrato 4.000 cambiamenti strutturali.

Il ricercatore: “Il peso del padre influisce sui figli”

“Sono necessari ulteriori studi per esaminare il significato di queste differenze, eppure questa è una prima evidenza che lo sperma del padre trasmette informazioni sul suo peso”, ha detto Romain Barrès, a capo del team di ricercatori danesi. “I nostri risultati significano che la perdita di peso dei padri può influenzare il comportamento alimentare dei loro futuri figli”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto