Batteri coliformi nella bottiglia di vetro: ritirata l’acqua minerale di Nepi

Richiamato un lotto di minerale effervescente naturale Acqua di Nepi in bottiglie di vetro “per la presenza di batteri coliformi”. L’avviso è stato pubblicato sulla pagina del ministero della Salute. Il numero di lotto è N9183A e la scadenza è il 1° luglio 2021. L’acqua minerale richiamata è stata imbottigliata da Acqua di Nepi Spa, nello stabilimento di località Graciolo a Nepi, in provincia di Viterbo.

“Contaminazione esterna agli impianti”

L’azienda Acqua di Nepi interviene sul caso del lotto richiamato precisando che “è da escludere che la presenza dei coliformi possa dipendere o essere ricollegata, anche indirettamente, al proprio processo di imbottigliamento, in quanto le fonti, le linee di produzione e il magazzino presso lo stabilimento sono sottoposti ad analisi giornaliere da parte dell’azienda e a controlli periodici da parte degli organi sanitari”.

Richiamo a scopo precauzionale

L’azienda comunica inoltre in una nota “di aver attivato a scopo precauzionale la procedura di richiamo del lotto N9183A, imbottigliato in data il 2 luglio di quest’anno destinato al canale ristorazione del prodotto ‘Acqua Minerale effervescente naturale Acqua di Nepi’. La decisione – prosegue la nota – è stata presa a seguito di accertamenti da parte della Asl di Viterbo e della Asl 1 di Roma, relativamente alla presenza di coliformi trovati in una unica bottiglia da 1 litro in vetro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto