Terremoto: l’Anas riapre la Salaria, era stata interrotta da una frana

L’Anas ha riaperto la Salaria in località Quintodecimo, nel comune di Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno, dopo la chiusura a causa della caduta di massi sul piano viabile. “La circolazione è al momento regolata a senso unico alternato con semaforo. Per consentire il completamento delle operazioni di bonifica della parete rocciosa potrebbero essere necessarie brevi interruzione temporanee della circolazione che saranno segnalate sul posto”, spiega l’Anas.

Traffico in tilt per ore

A lungo è stata critica la situazione della viabilità nelle zone del terremoto al confine fra Marche e Lazio a causa della frana che si è abbattuta lungo la Salaria, al chilometro 159, fra il comune di Acquasanta Terme e la frazione di Quintodecimo. Nella notte ci sono stati altri piccoli crolli e la transitabilità è consentita solo ai mezzi di soccorso, con deviazioni a tratti e conseguenti lunghe code lungo tutto il percorso. Vigili del fuoco, operai e tecnici sono al lavoro insieme alla Protezione civile.

a-salaria02

Alle 7 scossa da 3.4 gradi

Inoltre stata avvertita molto bene la scossa di magnitudo 3.4 registrata dai sismografi dell’Ingv alle 7.08 con epicentro fra Arquata del Tronto e Norcia. Secondo la sala operativa della Protezione civile, il sisma, preceduto da altre scosse minori, non avrebbe causato nuovi crolli. Per gli sfollati ancora paura e ancora una notte trascorsa con la pioggia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto